DE IT
HomeEconomia diversa

Economia diversa

La politica economica verde in Sudtirolo, in Europa e nel mondo si impegna da tempo per una conversione ecologica che sia di lunga durata e credibile e si distingue assai bene dagli slogan dalla vita corta di chi vuole pulire la propria immagine con il Green-Washing.

Come parte degli stati industrializzati contribuiamo non poco alla loro impronta ecologica. Per invertire la tendenza iniziamo dalle piccole cose: tutela del suolo e del paesaggio, prevenzione e riciclaggio dei rifiuti, risparmio energetico e promozione di fonti di energia alternative e rinnovabili, mobilità sostenibile, edifici a basso consumo energetico, pianificazione urbana a misura di persona, consumo di prodotti a km 0, acquisti equo-solidali – in tutti questi campi, che per noi sono sempre stati al primo posto, un’azione verde è sempre più necessaria. Anche per poter superare le gravissime crisi che stanno minacciando il pianeta e l’umanità.

INTERROGAZIONE. Con il Recovery Fund (“Un piano per la prossima generazione”) l’UE vuole attivare la ricostruzione dopo i danni causati dalla pandemia covid. Il cuore del piano è costituito dalle strutture di recupero e di resilienza (Recovery and Resilience Facility - RRF). In una prima versione L’Alto

COMUNICATO STAMPA. Nei prossimi giorni a partire dal 16 dicembre il Consiglio provinciale entrerà nel vivo della discussione sulla legge di bilancio 2021. Tra i vari punti critici la preoccupazione del Gruppo Verde si concentra sul personale insegnante e su quello sanitario che rischiano di essere

COMUNICATO STAMPA. „Bello verde!“: così ci è venuto da pensare ascoltando il discorso di Arno Kompatscher al bilancio 2021. Il Presidente punta sulla sostenibilità, il “green deal”, la lotta al cambio climatico e alla parità di genere. Ottimo! “Ne prendiamo atto con soddisfazione” commentano la consigliera e

COMUNICATO STAMPA. La terza commissione legislativa del Consiglio provinciale si occupa dei disegni di legge soprattutto in materia di finanze pubbliche, oltre ad altre questioni economiche. Il fatto che le associazioni economiche ora esigono freneticamente la presidenza della terza commissione è in realtà legato alla battaglia per

COMUNICATO STAMPA. È un vero peccato che i fornitori sudtirolesi non siano riusciti ad aggiudicarsi la gara per la fornitura del latte per gli ospedali e per le strutture di cura. E quello che fa arrabbiare in questa storia è che i fornitori locali hanno perso

Il 20 maggio 1970, quindi esattamente 50 anni fa, lo Stato italiano approvò la legge n. 300, altrimenti nota come lo Statuto (delle lavoratrici e) dei lavoratori. Già nell’articolo n. 1 della Costituzione, approvata nel 1948, era stato riconosciuto e fissato il valore del lavoro. „L’Italia

Da inizio marzo le scuole, le scuole materne e gli asili nido sono chiusi. Anche le Tagesmutter hanno dovuto sospendere il servizio e le famiglie hanno dovuto gestire da sole la quotidianità di bambini e bambine. Quando verranno riattivate scuole e asili, per lo meno

Tradizionalmente, la festa del lavoro è principalmente il giorno della lotta per ottenere salari più alti e migliori condizioni di lavoro. Si pensa quasi per riflesso agli operai nelle fabbriche, cioè al "classico" operaio maschio. Tuttavia, questa crisi ci ha mostrato chi fa andare avanti la

COMMENTO DI HANSPETER STAFFLER. Con la crisi causata dal corona virus per l’Europa si apre anche una grande opportunità: usare la necessaria ricostruzione per accelerare verso una trasformazione socio-ecologica. La crisi climatica e ambientale si stende ancora minacciosa su tutti e tutte noi. Per questo dobbiamo