HomeDemocrazia e partecipazione

Democrazia e partecipazione

La democrazia non può significare solo un voto ogni cinque anni. Noi Verdi proponiamo e promuoviamo nuove forme decisionali e di partecipazione che consentano a tutte le cittadine e cittadini di esprimersi su temi e decisioni che stanno loro a cuore. Noi lo mettiamo in pratica con costanza, fin dal nostro interno, nei vari processi decisionali.

Un’etica della politica deve essere al servizio del bene comune e non del profitto di alcuni individui o di gruppi. Le cariche elettive devono avere come scopo il bene della comunità. Abbiamo bisogno di più trasparenza in ogni ambito della politica, dalle nomine pubbliche agli appalti. Occorre sottoporre la politica e l’amministrazione al controllo della cittadinanza. Il potere legislativo, sempre più ridimensionato se non addirittura ignorato da quello esecutivo, deve essere rafforzato nell’interesse dei cittadini e delle cittadine.

Una società è davvero democratica quando donne e uomini possono partecipare alla pari a darne forma. Bisogna quindi facilitare alle donne l’accesso al potere rappresentativo da cui sono ancora in parte escluse. Rafforzare la democrazia diretta e pensare nuove forme di partecipazione è un passo anche in questo senso.

“Se non lo sai spiegare in modo semplice, non l’hai capito abbastanza bene” – in questa citazione, attribuita nondimeno che ad Albert Einstein, si nasconde una grande verità: perché spesso ci nascondiamo dietro a delle espressioni complicate e tanti paroloni, anche quando sarebbe possibile dirlo

“La pace ha bisogno dell’ecologia”: ne hanno discusso a Bolzano Judith Kienzl e Norbert Lantschner, candidati dei Verdi sudtirolesi nella lista di "Europa Verde", in dialogo con Mao Valpiana, candidato a Verona nella stessa lista dei Verdi europei. Presidente del “Movimento non violento”, obiettore di

Una giovane donna ha subito a Bolzano quello che a nessuna donna mai e in nessun posto dovrebbe essere fatto. Ci auguriamo che possa ricevere il supporto e l’accompagnamento adeguato per superare questo momento difficile. Sappiamo che ancora molto c’è da fare per evitare ed estirpare

L’Europa è nata e cresciuta su una grande idea: la comunità. E le sfide che ci attendono oggi le possiamo affrontare solo insieme. L’Unione Europea, per la prima volta nella storia, è da un lato messa in pericolo dal diktat del capitalismo neoliberale e dall’altro dalle

Le regole sulla pubblicità elettorale hanno come obiettivo quello di evitare ciò che conosciamo da tempo: il via libera a interessi particolari. Per questo il Gruppo Verde chiede un divieto chiaro della pubblicità elettorale a favore di singoli candidati e partiti da parte di associazioni

Le lavoratrici e i lavoratori del settore pubblico e di quello privato hanno il diritto di recuperare il potere d’acquisto perduto nell’ultimo decennio con sostanziosi aumenti nelle rispettive retribuzioni. Le aziende sudtirolesi, invece, hanno il dovere di consentire alle lavoratrici e ai lavoratori di partecipare e

L’esperto riconosciuto in tutta Italia, Norbert Lantschner, corre per i Verdi alle prossime elezioni europee. Dopo la decisione presa la settimana scorsa dal direttivo Verde di sostenere alle prossime elezioni per il Parlamento europeo i Verdi Europei insieme ai Verdi Italiani e Possibile, oggi l’assemblea provinciale

Domani, sabato 30 marzo un gruppo di Verdi parteciperanno al corteo di protesta “Non un passo indietro” contro il congresso internazionale delle famiglie patrocinato e sostenuti da esponenti del governo come il ministro Fontana, il ministro Salvini e il senatore Pillon. È un’occasione importante per

Dopo diversi anni di intenso lavoro preparatorio, finalmente nell’estate 2018 il Consiglio provinciale ha approvato la nuova legge per la democrazia diretta, partecipazione e formazione politica (Amhof/Foppa/Noggler). Faceva parte delle promesse elettorali del 2013 ed è stata un salto di qualità in materia di partecipazione