HomeDemocrazia e partecipazione

Democrazia e partecipazione

La democrazia non può significare solo un voto ogni cinque anni. Noi Verdi proponiamo e promuoviamo nuove forme decisionali e di partecipazione che consentano a tutte le cittadine e cittadini di esprimersi su temi e decisioni che stanno loro a cuore. Noi lo mettiamo in pratica con costanza, fin dal nostro interno, nei vari processi decisionali.

Un’etica della politica deve essere al servizio del bene comune e non del profitto di alcuni individui o di gruppi. Le cariche elettive devono avere come scopo il bene della comunità. Abbiamo bisogno di più trasparenza in ogni ambito della politica, dalle nomine pubbliche agli appalti. Occorre sottoporre la politica e l’amministrazione al controllo della cittadinanza. Il potere legislativo, sempre più ridimensionato se non addirittura ignorato da quello esecutivo, deve essere rafforzato nell’interesse dei cittadini e delle cittadine.

Una società è davvero democratica quando donne e uomini possono partecipare alla pari a darne forma. Bisogna quindi facilitare alle donne l’accesso al potere rappresentativo da cui sono ancora in parte escluse. Rafforzare la democrazia diretta e pensare nuove forme di partecipazione è un passo anche in questo senso.

Dopo diversi anni di intenso lavoro preparatorio, finalmente nell’estate 2018 il Consiglio provinciale ha approvato la nuova legge per la democrazia diretta, partecipazione e formazione politica (Amhof/Foppa/Noggler). Faceva parte delle promesse elettorali del 2013 ed è stata un salto di qualità in materia di partecipazione

Nella seduta straordinaria del coordinamento provinciale dei Verdi , lunedí 18 febbraio 2019, é stato deciso di sostenere il progetto proposto dal Partito Verde Europeo per le prossime elezioni europee. I Verdi europei stanno cercando di affrontare le elezioni riunendo sotto il patrocinio del proprio

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Da un anno i Verdi altoatesini sono stati ammessi nel Partito verde europeo e come tali sono presenti dal 23 al 25 novembre al Congresso che si tiene a Berlino. Brigitte Foppa, Tobias Planer, Riccardo Dello Sbarba, Hanspeter Staffler, Hannah Lazzaretti e Anna Hupel hanno seguito i lavori

La Svp smentisce se stessa. Le troppe assenze umiliano il Consiglio Il Consiglio regionale ha oggi bocciato la proposta di legge del gruppo Verde sulla legge elettorale che riguarda i comuni. All'articolo 1 si prevedeva di applicare anche alle elezioni comunali la stessa norma sulla parità di

Foto: da sinsitra Olivia Kieser, Sadbhavana (Sadi) Pfaffstaller, Karl Tragust, Laura Polonioli, Zeno Oberkofler, Patrizia (Patti) Gozzi Buca, Nazario Zambaldi All’Assemblea provinciale dei Verdi Grüne Vёrc di ieri 21 agosto 2018 è stata presentata e approvata all’unanimità la lista dei candidati e delle candidate alle prossime elezioni provinciali

Peter Gasser, veterinario di Malles, sosterrà i Verdi candidandosi alle elezioni provinciali 2018. Il Venostano è da tempo attivo in diversi gruppi e associazioni – come l’Associazione tutela ambientale della Val Venosta -  ed è un vero e proprio arricchimento per la lista verde. Da poco

La lista Verde per le elezioni provinciali si arricchisce di altre due personalità: la psichiatra Elda Toffol di Bolzano e Urban Nothdurfter, docente e ricercatore presso l'Università di Bolzano. All’assemblea del 9 giugno sono state presentate le prime 28 candidature per i Verdi alle prossime elezioni

Sabato 4 agosto si è tenuto a Soprabolzano il seminario programmatico della lista Verde. Rispetto, solidarietà, plurilinguismo – su questi valori centrali si basa il programma verde – con l’intento di proporre quella svolta che può rendere l’Alto Adige davvero aperto al futuro. Sulla base dei

Oggi in Consiglio provinciale è stata scritta una pagina di storia per la democrazia in Alto Adige: dopo anni di tiro alla fune, molti incontri con cittadini e gruppi di interesse e un paziente e minuto lavoro, è stato ora possibile approvare una legge elaborata