HomeConvivenza e integrazione

Convivenza e integrazione

Sulla base dell’autonomia l’Alto Adige ha potuto svilupparsi in pace nel rispetto dei diritti di tutte/i le/i sudtirolesi di ogni gruppo linguistico, di ogni lingua e cultura. Tuttavia, noi altoatesini/e di ogni lingua viviamo più una accanto all’altro piuttosto che insieme.

La logica di separazione che modella la nostra realtà socio-politica rischia di creare società parallele e non è adatta a superare una volta per tutte i conflitti – il più delle volte li nasconde. Solo il quotidiano vivere insieme, l’incontro frequente, una formazione che metta il plurilinguismo al primo posto creano una convivenza giusta e solida per un futuro comune.

Noi Verdi siamo l’unica forza politica che riunisce persone di tutte le lingue del Sudtirolo. Persone di ogni lingua, provenienza e cultura lavorano insieme quotidianamente al progetto verde – sia nelle istituzioni che nella società civile.

Tutte le colleghe e i colleghi consiglieri di madrelingua tedesca si sono uniti nel ricorso contro la decisione dell’Ordine dei Medici e Dentisti (delibera nr. 9/2019) di escludere dall’Ordine dei medici che non abbiano conoscenza della lingua italiana. Il ricorso al TAR sarà presentato ai

Domani, 11 luglio 2019, verrà discusso in prima commissione del Consiglio provinciale il disegno di legge del Gruppo Verde “Diritto al plurilinguismo nel sistema d'istruzione e formazione della provincia” prima firmataria Brigitte Foppa. La bozza di legge prevede l’istituzione di un’offerta scolastica aggiuntiva e volontaria

La proposta dei Verdi prevedeva che chi ottenesse una laurea presso la Libera Università di Bolzano con un percorso di studi plurilingue, ottenesse automaticamente il patentino di bilinguismo. Abbiamo portato questa mozione oggi in Consiglio provinciale. Secondo noi significava valorizzare l’università e un progresso nella concezione

Soluzioni pragmatiche devono poter essere pensabili anche nella terra della proporzionale e dell’obbligo di bilinguismo. Negli ultimi mesi gli animi intorno al tema del bilinguismo in Alto Adige / Südtirol si sono di nuovo scaldati. Il fatto che non si trovi sufficiente personale medico-sanitario che padroneggi

INTERROGAZIONE SU TEMI DI ATTUALITÀ Leggiamo sul sito di unibz che per il posto di coordinatore/coordinatrice didattico/scientifica per la lingua tedesca sono ammessi solo persone appartenenti al gruppo linguistico tedesco o ladino. Il tutto nel “rispetto della proporzionale etnica”. Si veda il bando pubblicato in data

“Se non lo sai spiegare in modo semplice, non l’hai capito abbastanza bene” – in questa citazione, attribuita nondimeno che ad Albert Einstein, si nasconde una grande verità: perché spesso ci nascondiamo dietro a delle espressioni complicate e tanti paroloni, anche quando sarebbe possibile dirlo

Negli ultimi tempi si sono verificati diversi episodi di sospetta discriminazione in base al colore della pelle, o alle origini, o al genere e all'orientamento sessuale delle persone colpite. Il più recente ha interessato un bolzanino di origine tunisina, funzionario di banca e capitano della squadra

Domani, sabato 30 marzo un gruppo di Verdi parteciperanno al corteo di protesta “Non un passo indietro” contro il congresso internazionale delle famiglie patrocinato e sostenuti da esponenti del governo come il ministro Fontana, il ministro Salvini e il senatore Pillon. È un’occasione importante per

Le vergognose esternazioni del Consigliere Comunale Kevin Masocco sulla “DJ figa da violentare” hanno giustamente suscitato una tempesta di proteste e sono, come è ovvio, da condannare severamente. Ma ritengo importante contestualizzare l’episodio. Perché la vicenda di Masocco non è un caso isolato, né un’eccezione; Masocco, insomma,