HomeNatura e ambiente

Natura e ambiente

Il pensiero e l’azione ecologica sono al centro del nostro lavoro politico. Noi Verdi diamo una voce politica all’ambientalismo del Sudtirolo e ci impegniamo a sostegno del fragile ambiente alpino messo in pericolo dall‘essere umano. Sosteniamo forme dolci di mobilità, il mantenimento della biodiversità e l’agricoltura biologica – nella convinzione di tutelare in questo modo anche la salute delle persone. Sosteniamo misure di risparmio energetico così come l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e chiediamo rispetto per i diritti di tutti gli esseri viventi.

Osserviamo con attenzione rispetto all’equilibrio ecologico l’evoluzione che sta prendendo nella nostra terra il consumo di suolo, la cementificazione e il turismo e ci impegniamo con forza a favore della tutela dell’ambiente, del paesaggio e per la diffusione di nuovi modelli di sviluppo.

E il nostro sguardo non si rivolge solo all’Alto Adige. Noi Verdi siamo ben consapevoli delle sfide globali che il cambiamento climatico pone con prepotenza all’attenzione dei rappresentanti politici e delle rappresentanti politiche di tutto il mondo. Siamo così alla ricerca di nuove vie che permettano di risparmiare le risorse del nostro pianeta pur mantenendo alta la qualità della vita.

L’UE ha trovato un accordo sulla proposta di legge per il divieto della plastica monouso. Entro due anni dovranno sparire dagli scaffali dei negozi cannucce, cotton fioc o piatti usa e getta. Dovranno essere proibiti tutti quei prodotti per cui esistono delle alternative senza la

La Giornata mondiale del suolo 2018 è di particolare impatto in Alto Adige: in poche altre regioni alpine il suolo è così altamente considerato e altrettanto insidiato. La sua qualità soffre della crescente cementificazione, viene sempre più sigillato con nuove strade e infrastrutture e viene

Recentemente, il progetto pilota "Youth Alpine Interrail" (yoalin) si è concluso con successo: 100 giovani di età compresa tra i 16 ei 27 anni hanno avuto l’opportunità di esplorare le Alpi in treno per 50 euro per una settimana. Il progetto è stato coordinato dalla CIPRA

Nel Bauernbund volano stracci dopo le dichiarazioni di Leo Tiefenthaler, presidente contemporaneamente della associazione contadini e del Wirtschaftsring. Probabilmente tirato per la giacchetta dalle lobby economiche l’Obmann del  Bauernbund ha riesumato il tema del potenziamento dell’aeroporto. Così per l’ennesima volta si mette in discussione l’esito del

Ora trovate la nostra brochure anche online. Cliccando al bordo dell'immagine arrivi ai nostri capitoli: Turismo: siamo arrivati al limite Il rischo della bolla Proposte per una terapia turistica verde È ora di cambiare Clicca qui per scaricare il pdf. [pdf-embedder url="https://www.verdi.bz.it/wp-content/uploads/2018/08/180816_Tourismusheft-002-2.pdf" title="180816_Tourismusheft (002)"]

Peter Gasser, veterinario di Malles, sosterrà i Verdi candidandosi alle elezioni provinciali 2018. Il Venostano è da tempo attivo in diversi gruppi e associazioni – come l’Associazione tutela ambientale della Val Venosta -  ed è un vero e proprio arricchimento per la lista verde. Da poco

Martedì 24/7/2018 i Verdi discutono con Thomas Waitz (Deputato austriaco al Parlamento europeo), Urban von Klebelsberg (per 30 anni amministratore dell'Abbazia Novacella) ed Elda Dalla Bona (Gaslein - Gruppo di acquisto solidale) sul futuro dell'agricoltura in Alto Adige. La domanda centrale è la seguente: Quale visione

Secondo una valutazione realistica dell’amministratore del BBT Konrad Bergmeister il contenzioso tra il consorzio Porr AG-Condotte e la ditta concorrente Strabag sul lotto di 18 km Pfons-Brennero posticiperà l'inaugurazione del tunnel dal previsto 2027 al 2029. Noi Verdi siamo da sempre scettici, se non contrari,

Rispetto die limiti di velocità sull’autostrada del Brennero. “L’autostrada del Brennero è un Killer per la salute della popolazione. 44.000 persone vivono nel corridoio all’interno del quale vengono regolarmente superati i limiti di legge sulle emissioni di ossido di azoto“. (Riccardo Dello Sbarba). Con la mozione