HomeCovid-19

Covid-19: La democrazia non è in quarantena

Da inizio marzo l’Alto Adige, l’Italia, l’Europa si sono fermate a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid19. Il Consiglio provinciale è rimasto chiuso per due mesi e il dibattito politico si è fermato.

Mai come in questo periodo abbiamo preso consapevolezza di quanto per la nostra democrazia sia importante “incontrarsi”, scambiarsi opinioni e informazioni.

In questo periodo di attesa, in cui tutte e tutti abbiamo rallentato, abbiamo dovuto scoprire e sperimentare nuove forme di comunicazione politica – e soprattutto di pensiero.  Per questo abbiamo lanciato i nostri Green Meeting Point, dei dialoghi online: durante il lockdown ci siamo incontrati ogni settimana su zoom per parlare e scambiare informazioni sui temi più attuali e che sentivamo importanti.

Nel frattempo la quarantena per fortuna si è conclusa, ma il virus e le sue conseguenze ci accompagneranno ancora per qualche tempo.

In questa pagina vi mettiamo a disposizione articoli, comunicati, commenti legati a questa difficile fase storica di cui tutte e tutti noi siamo stati protagonisti.
Qui trovate le nostre proposte per come affrontare la crisi , senza perdere di vista l’ambiente e la natura. Trovate le nostre idee, riflessioni, visioni. Qui vogliamo essere osservatori e osservatrici. La situazione attuale mette in moto processi sociali totalmente inediti. Noi li vogliamo descrivere e ricavarne, se possibile, qualche suggerimento per una vita migliore.

COMUNICATO STAMPA. Non manca molto e presto l’autunno sarà alle porte. Con la stagione più fresca riappariranno raffreddori e lievi forme influenzali a causa delle quali le persone avranno tosse e qualche linea di febbre. Le/gli utenti delle case di riposo si ammaleranno anche loro di queste

COMUNICATO STAMPA. Al momento vengono accolte nelle case di riposo molte nuove persone anziane. Poiché il Corona virus è ancora di grande attualità – e come si sa per le persone anziane ancora più pericoloso – spesso le nuove e i nuovi ospiti vengono messi in

COMUNICATO STAMPA DELLE MINORANZE. Oggi, 07.07.2020 si è svolta una scena piuttosto bizzarra. Il Consigliere Gert Lanz, in funzione di capogruppo della SVP, ha indetto una conferenza stampa in cui ha rimarcato le conseguenze del “boicottaggio” delle commissioni legislative da parte delle minoranze. È sicuramente suo

CONFERENZA STAMPA DELLE MINORANZE. Il colloquio odierno tra minorane e maggioranza sulla Commissione d’inchiesta non ha portato ad alcun risultato. Il consigliere Lanz, in rappresentanza della maggioranza politica, persiste nel voler portare la richiesta di sospensione dei lavori della Commissione d’inchiesta fino alla conclusione delle indagini.

COMUNICATO STAMPA. La strada (anche quella verso una montagna di rifiuti) è spesso lastricata di molte buone intenzioni. Ce lo ha mostrato anche la crisi-covid19, sottomettendo la quotidianità di ognuna/o di noi a limitazioni e misure di protezione. Finché queste sono protettive ed efficaci siamo più

COMUNICATO STAMPA. Nelle settimane dopo il #nuovoinizio, l’Alto Adige si è rimesso in moto. Come previsto la cosa si ripercuote anche sui mezzi di trasporto pubblico. Se da un lato era auspicabile che le/i pendolari ricominciassero a usare i trasporti pubblici, ora però molti di loro si

MOZIONE. L’emergenza da Covid-19 continua a condizionare la nostra quotidianità imponendoci numerose limitazioni e misure di sicurezza. Quando sono utili e contribuiscono a proteggerci, le accettiamo di buon grado, perché la salute resta la cosa più importante. Alcune misure introdotte di recente sono invece sempre più

NEWS DAL CONSIGLIO PROVINCIALE. Il Consiglio provinciale si è riunito questo mese dal 9 all’11 giugno. Una seduta in cui si è iniziato a parlare anche di altri temi che non fossero strettamente legati al covid-19. L’ombra del virus e della pandemia continua però a essere

COMUNICATO STAMPA. Le misure di sicurezza adottate per tutelare la popolazione dal virus covid19 stanno mettendo a dura prova la politica, l’economia e l’intera società. Tanti ambiti rischiano di tornare indietro di decenni. Le regressioni più evidenti e pericolose le vediamo in ambito ambientale. In primo