HomeComunicati stampa1000 Euro per tutti*e coloro che non hanno più un reddito

1000 Euro per tutti*e coloro che non hanno più un reddito

Un reddito di base per le persone in difficoltà: veloce, con poca burocrazia e per tutti*e coloro che ne hanno bisogno.

L’economia è attualmente in fase di stallo. La crisi colpisce duramente molte persone. Il coronavirus ci ha portato ad una crisi di reddito e
con essa ad una crisi esistenziale. C’è un bisogno immediato di sicurezza finanziaria per tutte le persone che non hanno più entrate.

Gli Young Greens Southtyrol propongono un reddito di base di 1000 euro per tutti*e coloro che non hanno più un reddito fisso. Tutti vogliono lavorare di nuovo, ma a causa della situazione sanitaria non è possibile. Per evitare che la società sprofondi in una spirale di
povertà, dobbiamo garantire sicurezza e stabilità attraverso una rete di salvataggio. Particolarmente colpiti sono lavoratori e lavoratrici
autonomi*e, tra cui musicisti*e e artisti*e, che forse soffriranno più a lungo di questa situazione.

Come misura immediata, è importante che tutti*e coloro che in Alto Adige non ricevono attualmente alcun reddito da lavoro dipendente o che non sono coperti*e dalla cassa integrazione siano coperti*e dal reddito minimo di inserimento. La cifra del reddito deve essere aumentata a 1000 € per i prossimi mesi. L’accesso alla liquidità deve essere senza troppa burocrazia e veloce.
La strada da percorrere, tuttavia, è ora quella di semplificare e raggruppare le varie prestazioni sociali in un unico, ampio reddito di
base. Non possiamo più permetterci di perderci nella giungla burocratica dei vari sostegni sociali.

Invece di cercare il conflitto sull’autonomia con Roma, la provincia dovrebbe fare un passo avanti su questo fronte.
La garanzia di reddito che proponiamo ammortizza la crisi direttamente per coloro che ne sono colpiti*e direttamente: le persone.

Young Greens Southtyrol
Sadbhavana Pfaffstaller & Alex Guglielmo, Co-Speaker

Verdi chiedono misur
Green meeting point
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO