HomeIl gruppo consiliareNews dal Consiglio Provinciale

News dal Consiglio Provinciale

Se un:a cronista di calcio avesse dovuto riassumere per noi queste due settimane di Consiglio provinciale e regionale, si sarebbe espresso:a più o meno così: dopo un inizio pieno di aspettative, il gioco è diventato duro e faticoso, quasi senza speranza. Negli ultimi minuti però il Gruppo Verde è riuscito a ribaltare la partita con un goal atteso da tempo e giustamente meritato. Ve lo riveliamo subito: il Consiglio regionale ha approvato la legge sulla quota di genere effettiva sulle liste per le elezioni comunali!

In Consiglio provinciale abbiamo presentato due mozioni su temi che ci accompagnano da tempo. Stiamo parlando della messa sotto tutela del Plan de Cunfin e della opposizione alla realizzazione di un bacino artificiale sul Monte Bullaccia per proteggere una rara specie di orchidea selvatica. Abbiamo presentato entrambe le proposte in una conferenza stampa. La delusione per gli esiti della trattazione in Consiglio provinciale è stata grande.

La mozione sulle nigritelle del Monte Bullaccia è stata affossata senza dibattito. Questo si era infatti tenuto nel corso di un’altra seduta l’anno scorso, in seguito al quale, su richiesta della assessora al paesaggio, avevamo sospeso la votazione. L’assessora ci aveva infatti lasciato intendere che ci sarebbero stati sviluppi interessanti e la mozione forse sarebbe passata. Purtroppo non è stato così: a quanto pare non era di nuovo il momento giusto. “Abbiamo una visione molto distorta della conservazione della natura. Questa dovrebbe essere sempre sotto tutela e dovremmo essere noi a chiedere delle deroghe tutte le volte che vogliamo interferire con lei, non il contrario”, ha concluso deluso il primo firmatario Hanspeter.

La seconda mozione sul Plan de Cunfin non ha avuto esito: nonostante tante dichiarazioni da parte della Giunta che avevano lasciato ben sperare, Riccardo ha dovuto sospendere la trattazione della sua mozione per l’ampliamento della tutela Unesco al Sassolungo e al Plan de Cunfin. Anche in questo caso sembra che i tempi non siano maturi… speriamo però che in questo caso la conclusione sia diversa  e che la storia non si ripeta.

Nel tempo dedicato alle interrogazioni d’attualità abbiamo anche potuto evidenziare le divergenze tra le aspirazioni e la realtà nel dibattito sul clima. Riccardo ha osservato che i nobili obiettivi del piano climatico non sono stati sottoposti a coloro che devono attuarli: “Nel piano clima leggiamo che l’Alto Adige intende ridurre di un terzo il numero di bovini entro il 2040. Leggendo il rapporto sull’agricoltura 2021, sorgono forti dubbi sul fatto che questo obiettivo sia stato effettivamente comunicato anche al mondo degli allevatori”, ha commentato Riccardo.

Così il Consiglio provinciale si è concluso mestamente. La settimana successiva però ci attendeva una gran bella sorpresa: in Consiglio regionale è finalmente andato in votazione il nostro disegno di legge per una quota di genere effettiva e obbligatoria di 1/3 sulle liste elettorali comunali… ed è stato approvato!  Abbiamo dovuto aspettare tanto tempo perché la legge continuava a essere rinviata, quasi due anni. Ma che soddisfazione! Da ora in poi ci sarà finalmente equità nelle future elezioni comunali in Alto Adige: e il VOSTRO gruppo Verde in Consiglio regionale ha raggiunto questo obiettivo così importante. È estremamente raro che vengano approvate leggi proposte dall’opposizione. La prima firmataria, Brigitte, è felice più che mai: “Una sola donna è ed è sempre stata troppo poco. Sono quindi felicissima di celebrare questo successo oggi e poter dire: siamo molte, diventiamo di più”.

Per quanto un giorno la politica possa essere frustrante, il giorno dopo si può rivelare bellissima e appagante. Abbiamo vissuto tutto questo mix di emozioni in meno di 2 settimane e possiamo dirvi che questo bel risultato ci rafforza nel nostro impegno e nella nostra voglia di fare…

Alla fine della settimana ci aspettava poi una visita molto impegnativa al carcere do Bolzano. Qui Brigitte e Riccardo raccontano com’è andata.

Ci leggiamo a novembre!

Continuate a tenervi informati andando sul nostro sito Verdi Grüne Vërc e abbonandovi ai nostri profili Facebook, Instagram e Twitter. Mettete like, commentate, taggateci, scriveteci! Il vostro supporto di qualsiasi tipo esso sia, per noi è sempre importante

Se volete contattarci, per farci delle domande o proporci delle idee, scrivete a [email protected].

#NoiCiSiamo

Brigitte, Riccardo, Hanspeter

Avatar

Author: Heidi

Esposto alla Procura
Il personale scolast
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO