HomeComunicati stampaSviluppo turistico: non è cambiato nulla tra il 2007 e il 2021?

Sviluppo turistico: non è cambiato nulla tra il 2007 e il 2021?

CONFERENZA STAMPA.

La Giunta provinciale sta per approvare un “Programma di sviluppo turistico” che darà di nuovo il via libera alla moltiplicazione di strutture e letti. Criterio per autorizzare gli ampliamenti sarà la classificazione di ogni comune in base al grado di sviluppo turistico. La cosa più assurda: la Giunta usa ancora la classificazione fatta ben 14 anni fa! Come se in questo periodo il panorama turistico non fosse completamente cambiato. Nella mozione che verrà trattata in questa sessione del Consiglio, il Gruppo Verde chiede alla Provincia di rivedere con urgenza questa classificazione alla luce dei dati attuali.

 

Un mese fa la Giunta provinciale ha approvato il nuovo “Regolamento sull’ampliamento dei pubblici esercizi” (delibera n. 203 del 2 marzo 2021). Qui vengono indicati i criteri che saranno alla base del “Programma per lo sviluppo del turismo” che la Giunta approverà entro l’estate 2021 e con il quale (dopo l’attuale breve stop) la Provincia darà di nuovo il via libera all’ampliamento anche quantitativo degli esercizi, compreso l’aumento del numero dei letti. Un parametro fondamentale per la realizzazione di nuovi letti turistici è la classificazione dei Comuni a seconda del loro grado di sviluppo turistico: a seconda che i diversi Comuni siano classificati come “fortemente sviluppati”, “sviluppati” o “economicamente depressi” avranno più o meno possibilità di aumentare la capacità ricettiva.

E qui sta la sorpresa: il Gruppo Verde ha esaminato attentamente la delibera di approvazione del “Regolamento sull’ampliamento dei pubblici esercizi” ed ha scoperto che anche in questo nuovo Regolamento la Provincia continua ad applicare pari pari la identica classificazione di sviluppo turistico dei Comuni fissata nel 2007! Come se in questi 14 anni nulla fosse cambiato!

Invece in questo periodo il panorama turistico ha subito una autentica rivoluzione, che la mozione del Gruppo Verde dimostra sulla base delle più recenti statistiche. Comuni classificati nel 2007 e anche oggi come “depressi” hanno conosciuto invece un vero boom di pernottamenti e strutture (Glorenza + 147%, Prato allo Stelvio + 67% ecc…), e lo stesso è accaduto in diversi comuni classificati come “sviluppati” (Avelengo + 105%, Marebbe + 46%…), mentre molti altri hanno perso capacità ricettiva. Anche in cima alla classifica degli “altamente sviluppati” si sono avute ascese e discese, con l’antica regina Merano che è stata scavalcata da diversi comuni delle Dolomiti.

“È assurdo voler decidere il futuro turistico dei comuni sulla base di un quadro vecchio di 14 anni che non corrisponde più alla realtà!” commenta il primo firmatario Riccardo Dello Sbarba.

Con questa mozione Il Gruppo Verde impegna la Giunta provinciale a rivedere al più presto la classificazione dei Comuni aggiornandola alla situazione attuale, prima di elaborare il “Programma per lo sviluppo del turismo” e di affidare a un gruppo tecnico il compito di preparare la base analitica necessaria per questa rielaborazione.

 

BZ, 10.05.2021

 

Cons.prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

Mense: per sapere ch
Pensplan: nomine con
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Prima (il) Klima!