DE IT
HomeComunicati stampaRecovery fund: chiediamo più trasparenza

Recovery fund: chiediamo più trasparenza

COMUNICATO STAMPA.

In questi giorni si parla in continuazione di Recovery Fund. Sono fondi europei destinati agli Stati membri per il finanziamento di interventi e progetti per il “Green Deal”, progetti di sostenibilità, di rafforzamento della digitalizzazione, dell’innovazione e della competitività.

Lo Stato italiano ci sta lavorando per consegnare all’Europa il suo progetto entro febbraio 2021. Anche l’Alto Adige deve fare la sua parte. Da quello che ci risulta la Giunta intende destinare i fondi previsti per la nostra provincia a progetti di innovazione e competitività, di transizione verde e svolta ecologica, per infrastrutture legate alla mobilità; per istruzione, cultura e ricerca, per il riequilibrio sociale e per la salute.

Riteniamo positivi gli intenti della Giunta e gli sforzi dell’amministrazione, ma per ora non vi è stata traccia di coinvolgimento del Consiglio provinciale per l’elaborazione di questo piano straordinario. Non dobbiamo dimenticare che, se i progetti verranno approvati, essi si ripercuoteranno sul bilancio provinciale. Parliamo di oltre 2 miliardi di Euro che possono dare una nuova direzione allo sviluppo della nostra terra. Si tratta di una somma che corrisponde ca. a un terzo del bilancio annuale… Com’è possibile che per il bilancio di un anno si discuta per un’intera settimana fino a notte fonda e per un’integrazione di tale importanza non si sappia ancora nulla? Per questo motivo è importante che almeno per i prossimi passi che dovranno essere fatti per l’ottenimento di questi fondi venga coinvolta la terza commissione legislativa e infine l’intero Consiglio provinciale, affinché possano essere fatte critiche e proposte migliorative sui progetti previsti.

Con una mozione, che verrà discussa in questi giorni in Consiglio provinciale, chiediamo più trasparenza.

 

Bolzano, 13/01/2021

Hanspeter Staffler
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba

Avatar

Author: Heidi

Accogliamo chi fugge
Uso abitativo nelle
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO