HomeComunicati stampaProteggiamo le donne afghane: la Regione Trentino-Alto Adige può e deve aiutare.

Proteggiamo le donne afghane: la Regione Trentino-Alto Adige può e deve aiutare.

MOZIONE.

Dopo la ritirata degli USA e della NATO, l‘Afghanistan è finito in poche settimane, molto più velocemente del previsto, sotto il dominio dei Talebani; la rinuncia a ogni tipo di resistenza e il fallimento totale del governo Ghani hanno accelerato drasticamente la situazione. Nel migliore dei casi, ci si può aspettare dal nuovo governo uno stato islamico moderato, ma più probabilmente un emirato in cui i diritti umani e civili devono cedere il passo ai dettami della sharia. Gli sviluppi della società civile, in particolare nei diritti e nell’emancipazione delle donne, messi in moto con il problematico intervento militare delle potenze occidentali, rischiano ora di arrestarsi e di venire soffocati.

Nella corsa disperata all’aeroporto di Kabul, dove migliaia di persone hanno tentato una fuga disperata e per lo più inutile, abbiamo potuto constatare il dramma del terrore esistenziale di molti afghani e afghane, che si aspettano ben poco di buono dal nuovo regime.

In tali circostanze, dopo la debacle militare e morale delle potenze occidentali, è importante fornire almeno un minimo di aiuto a livello umanitario. Questa assistenza dovrebbe essere offerta soprattutto alle donne afghane, a cui dovrebbe essere consentito di lasciare il paese.

Insieme alle loro famiglie, attraverso aiuti umanitari, dovrebbe offerto loro un alloggio protetto, al fine di assicurare un livello minimo di sussistenza.

La regione Trentino-Alto Adige, come altre regioni e città, ha la possibilità di accogliere un numero gestibile di donne e famiglie che probabilmente raggiungeranno presto l’Europa attraverso corridoi umanitari.

La nostra Regione non può sottrarsi a questo compito. Le due Province della Regione dovrebbero sviluppare a breve un programma di accoglienza e la Regione dovrebbe assumerne il coordinamento.

Pertanto, il Consiglio Regionale incarica il governo regionale a:

concepire e progettare rapidamente un programma concreto di accoglienza per le donne afgane e le loro famiglie nelle due province di Bolzano e Trento, assegnando alla Regione il compito di coordinamento.

 

18.08.2021

Cons. regionali

Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hanspeter Staffler
Lucia Coppola
Paolo Zanella
Sandro Repetto

Avatar

Author: Heidi

Il traffico torna a
Reschenstausee: Erne
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Prima (il) Klima!