HomeEconomia diversaCantiere Benko: rispettate le prescrizioni sullo scavo?

Cantiere Benko: rispettate le prescrizioni sullo scavo?

INTERROGAZIONE SU TEMI DI ATTUALITA’.

Prescrizioni del comitato VIA per il cantiere Waltherpark, recepite dalla Giunta provinciale: “Lo scavo non deve essere spinto sotto quota 247,10 m. Per lavori sotto quota 249,50 m deve essere definito un piano di scavo e costruzione che evidenzi i periodi nei quali il livello di falda si trova sotto quota 246,10 m. per garantire che la falda sia sempre protetta da uno strato di terreno di almeno 1 metro. I lavori di scavo oltre quota 249,50 m e costruzione, inclusa la posa della vasca bianca e il riempimento sino a quota di 249,50 m, possono essere eseguiti solo in questi periodi. Deve essere contemplato, visto la notoria rapida crescita della falda in fase di morbida, un margine di sicurezza di un mese”.

Si chiede quindi alla Giunta provinciale:

  1. È stato rispettato il limite dello scavo di 247,10 m? A quale quota più profonda è arrivato?
  2. Se lo scavo è andato sotto quota 249,50 m., è stato fatto il previsto piano di scavo? I lavori sotto quota 249,50 sono stati eseguiti solo nei periodi in cui la falda era sotto quota 246,10?
  3. Dalla risposta alla nostra interrogazione n. 1827/21 risulta che la falda ha superato quota 247,1 m. dal 1° gennaio 2021 al 5 febbraio e dal 7 maggio 2021 ad oggi, che “la committenza in data 10 maggio 2021 ha comunicato all’Agenzia per l’ambiente l’incombenza d’un probabile raggiungimento delle parti profonde della scavo” e che il cantiere è stato “messo in sicurezza a maggio 2021”. Come si concilia questa tempistica col prescritto “margine di sicurezza di un mese”?

 

Bolzano, 25/10/2021

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

DDL contro la violen
Ausgleichsmaßnahmen
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO