HomeLavoro consiliareBonus di 500 Euro per insegnanti e il loro lavoro: mancato per un soffio

Bonus di 500 Euro per insegnanti e il loro lavoro: mancato per un soffio

Peccato per il corpo docente dell’Alto Adige!

Per poco, eppure è successo, l’introduzione di un bonus da 500 Euro (vedi mozione) per l’acquisto di materiale didattico, accessori informatici e per la frequenza di manifestazioni culturali è fallita oggi in Consiglio provinciale. 14 favorevoli contro 15 contrari. Un solo voto alla fine ha fatto la differenza.

Nel resto d’Italia la “Carta del docente” di 500 Euro è stata introdotta con la legge della „Buona Scuola“ nel 2015. Le/gli insegnanti possono spendere così ogni anno fino a 500 Euro in determinati negozi e nella loro qualificazione. Anche se in Alto Adige l’offerta di aggiornamento è molto più ricca rispetto al resto d’Italia, l’approvazione della mozione avrebbe portato un sostegno notevole al lavoro del personale docente. Non per nulla tutte le forze della minoranza hanno sostenuto unite la proposta.

È stata respinta, ma evidentemente ha avuto l’effetto di portare la Giunta a concedere un buono per l’acquisto di hard- e software. Supponiamo proprio prima delle elezioni.

Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

Il limite dei 100 no
Nuovi e vecchi oppos
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.