HomeConvivenza e integrazioneYoung Greens per asili plurilingui

Young Greens per asili plurilingui

I giovani verdi del Sudtirolo con la la loro azione fotografica, alla quale possono partecipare tutti, rispondono con umorismo ed ironia ai manifesti della della Südtiroler Freiheit in cui viene chiesto che i bambini tedeschi abbiano la priorità nell’iscrizione alle scuole dell’infanzia tedesche (“Vorrang für Deutsche Kinder in Deutschen Kindergärten”).

Noi giovani verdi comprendiamo il desiderio di alcuni genitori che vogliono far crescere i propri figli in un ambiente linguistico tedesco per farli apprendere la lingua al meglio fin dalla prima infanzia; tuttavia siamo del parere che la separazione etnica forzata all’interno delle scuole materne non sia, per la popolazione altoatesina nel suo complesso, la giusta strada da intraprendere. La richiesta di separazione o di “priorità” verso qualcuno, genera infatti inevitabilmente divisione all’interno della società.

Al contrario, noi desideriamo che vengano create finalmente delle offerte di formazione plurilingue in tutto l’Alto Adige. Anche solo il fatto che molti bambini la cui lingua madre non è il tedesco frequentino asili tedeschi, mostra che da parte dei genitori viene percepito un forte bisogno di dare ai propri figli una formazione multilingue.

L’offerta supplementare di un asilo plurilingue può dunque anche assicurare che venga rispettato il desiderio di alcuni genitori di mandare i propri figli in una scuola materna a maggioranza tedesca.

Un certo equilibrio linguistico all’interno dei gruppi può avere senso ed in alcuni casi anche promuovere l’inclusione e l’acquisizione del linguaggio, ma esso rimarca soltanto un aspetto della compito educativo affidato alle scuole d’infanzia. Così anziché la “separazione” noi giovani verdi sosteniamo misure come:

 

  • il miglioramento dell’offerta degli asili attraverso personale specializzato di entrambi i gruppi linguistici, • l’offerta di un supporto linguistico adeguato fatto di consulenza ed accompagnamento linguistico per tutte le famiglie, • la creazione di offerte formative e di supporto per tutto il personale delle scuole materne da parte di professionisti formati nel campo dell’acquisizione linguistica (della prima- seconda- e terza lingua),
  • la creazione di scuole materne plurilingui per tutto l’Alto Adige.

 

In un Alto Adige che sta nel cuore dell’Europa, i giovani verdi sono sia per la promozione linguistica individuale nella propria lingua madre, sia per la convivenza tra i gruppi linguistici, l’integrazione e la promozione del plurilinguismo, a partire dalle scuole d’infanzia.

Quel che maso è, ma
Maggiori controlli a
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.