HomeNatura e ambienteMaggiori controlli alle moto: per la sicurezza di motociclisti/e ma anche per la qualità di vita di chi abita vicino a strade e passi!

Maggiori controlli alle moto: per la sicurezza di motociclisti/e ma anche per la qualità di vita di chi abita vicino a strade e passi!

La stagione per le motociclette è iniziata anche in Alto Adige: la polizia ha lanciato una campagna per il controllo della velocità per porre un limite alla roboante velocità di certi motociclisti, per assicurare la loro incolumità fisica e per ridurre i rischi del traffico stradale. Gli incidenti mortali degli ultimi giorni offrono senza dubbio un’occasione per richiamare l’attenzione sul problema.

Accanto ai motivi di sicurezza stradale, l’ondata di motociclisti/e è da limitare anche per proteggere abitanti e habitat lungo le strade dei passi. Perché per le persone che vivono in queste zone, così come per chi vuole godersi il relax e la natura, non c’è modo di evitare il rumore roboante; e anche per il mondo animale, tanto che perfino i lupi se ne stanno alla larga.

Lo sviluppo dell’inquinamento acustico, prevedibile a ogni stagione, deve essere contrastato con lo stesso impegno investito nella sicurezza. Nonostante da anni, insieme e tante persone coinvolte, facciamo presente questo problema e chiediamo soluzioni mirate di lungo raggio, Provincia e polizia stradale non sono ancora riuscite a elaborare delle politiche che vadano oltre a leggere e temporanee iniezioni sedative.

Sopra al “Genussland Südtirol” per l’estate incombe un’insopportabile cappa di rumore che non può più essere accettata.

Cons. prov.

Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss

Bolzano, 03/05/2018

Young Greens per asi
Diritti civili: gara
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.