HomeComunicati stampaUn passo in avanti per l'educazione plurilingue in Alto Adige

Un passo in avanti per l'educazione plurilingue in Alto Adige

Mozione verde “Avere le informazioni necessarie per educare in più lingue” approvata
Oggi il Consiglio provinciale ha approvato la mozione verde per una educazione plurilingue.
Bambini-extracomunitari-a-scuola1A tutt’oggi nella montagna di materiale informativo prodotto dalla Provincia le informazioni relative ai bambini che crescono in un ambito plurilingue sono minime. Nel “Libretto sanitario del bambino” che viene dato a tutti i genitori dopo il parto ed è stato di recente riedito, in tutto il capitolo “Sviluppo dell’udito, della vista e del linguaggio” non vi è una sola parola sulla crescita in un ambiente plurilingue. Nelle “Lettere ai genitori” troviamo una mezza paginetta sull’argomento, più il racconto dell’esperienza di una madre.
In più esiste un pieghevole autoprodotto dal servizio di riabilitazione – logopedia (!!), che riassume le informazioni più importanti per i genitori su questo tema. Pur lodando tale impegno, non possiamo non far presente che il plurilinguismo non è un problema da risolvere, ma un “dono” che va solamente sfruttato nel modo giusto. Una provincia che si fregia di questo plurilinguismo, deve, accanto a decine di utili opuscoli di tutti i tipi, elaborare un opuscolo informativo su questo tema, per raggiungere tutte le famiglie interessate.
Questa richiesta è stata oggi condivisa dalla maggioranza del Consiglio provinciale e dopo un lungo dibattito molto ideologico la nostra proposta è stata approvata: finalmente verrà predisposto del materiale informativo che dia supporto e orientamento alle famiglie plurilingui nell’educazione linguistica dei loro figli e figlie. Per noi si tratta di un contributo per la vita di ogni giorno delle famiglie, ma anche un primo passo per il riconoscimento delle famiglie plurilingui della nostra terra!
Perciò il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano ha impegnato la Giunta provinciale:
1. vista la crescente eterogenità linguistica, a elaborare un opuscolo informativo completo per una educazione linguistica, in cui venga dato particolare rilievo al vivere e crescere in un contesto plurilingue;
2. in una eventuale rielaborazione del libretto sanitario del bambino, a valutare se nella parte dedicata all‘educazione linguistica debba essere inserito il tema dei bambini che crescono in un ambiente plurilingue e/o debba essere rimandato ad altre fonti di informazione su questo tema.
A favore hanno votato Verdi, PD, SVP, M5S, Team A e Alto Adige nel Cuore.
[gview file=”http://www.verdi.bz.it/wp-content/uploads/2015/09/2015-09-18-Avere-le-informazioni-necessarie-per-educare-in-più-lingue.pdf”]

La politica del pers
Una nuova legge per
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.