HomeComunicati stampaPovere pensionate

Povere pensionate

ARCHIV - Senioren sitzen am 02.09.2009 in Leichlingen auf einer Parkbank und halten ihre Gehstöcke. Foto: Oliver Berg/dpa (zu dpa: "Allianz rechnet mit mehr Frauen über 100" vom 06.02.2013) +++(c) dpa - Bildfunk+++
Con la pubblicazione dello Studio AFI la notizia è finalmente di dominio pubblico: le donne sono le pensionate più povere. In vecchiaia devono riuscire a mantenersi con molti meno soldi rispetto agli uomini. (603 Euro lordi rispetto ai 1.118 Euro degli uomini)
Le donne lavorano tutta la loro vita, molte volte impegnate su più fronti: tra lavoro, famiglia, cura in tutto lavorano 4 ore alla settimana in più rispetto agli uomini (secondo lo studio ASTAT 2013). Il fatto che guadagnino di meno (103 Euro al giorno gli uomini, 73 Euro al giorno le donne secondo la relazione gender 2012 ) è solo uno dei motivi per cui le donne con la vecchiaia hanno condizioni economiche peggiori. A questo si aggiungono le interruzioni dei rapporti di lavoro, le pause per la cura dei figli, il precariato e i part-time.
Anche in Alto Adige-Südtirol si preferisce tacere sul problema, viene liquidato come un problema dielle donne e tenuto nella sfera familiare.
Come Gruppo Verde abbiamo preso coscienza del problema dopo l‘allarmante presentazione dei dati INPS e abbiamo presentato una mozione con alcune proposte per la limitazione del problema. Verrà discusso nel Consiglio provinciale a metà novembre.
Bolzano, 2.10.2015
Cons. Prov.
Brigitte Foppa
Riccardo dello Sbarba
Hans Heiss

Interrogazione verde
Conferenza Verde sul
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.