DE IT
HomeLavoro consiliareInterrogazioniLegge “Territorio e paesaggio”: c’è cubatura disponibile per eliminare le barriere architettoniche?

Legge “Territorio e paesaggio”: c’è cubatura disponibile per eliminare le barriere architettoniche?

INTERROGAZIONE.

Nella vecchia Legge Urbanistica Provinciale, la n. 13 del 1997, è previsto che se in un edificio del nucleo storico, cioè in zona A, sia necessario fare opere per eliminare barriere architettoniche, per esempio costruendo un ascensore, queste opere non fanno cubatura. Una norma simile non riusciamo a rintracciarla nella nuova legge “Territorio e paesaggio”, la n. 9 del 2018. Ciò crea una serie di problemi per quanto riguarda gli edifici soprattutto nei centri storici, dove spesso non è disponibile cubatura aggiuntiva. Proprio a questo scopo infatti, la legge precedente prevedeva che le opere volte a superare barriere architettoniche venissero considerate “a cubatura zero”.
Se con la nuova legge invece anche queste opere “fanno cubatura”, nel caso di piani di recupero e risanamento di edifici, con eliminazione delle barriere architettoniche, diventa necessario rintracciare la cubatura aggiuntiva e quindi tutti i progetti già preparati in questa fase di transizione vanno completamente rifatti.

Tutto ciò considerato, si chiede:

  1. Esiste nella nuova legge n. 9 del 2018, “Territorio e paesaggio” (o in un suo regolamento di attuazione) una norma che preveda che non facciano cubatura opere volte a eliminare barriere architettoniche, per esempio un ascensore? Se sì, qual è questa norma?
  2. Se questa norma non esiste nella legge, è possibile per i comuni inserirne una analoga nei programmi comunali o nei propri regolamenti? Se sì, come e in quale strumento di pianificazione?

Bolzano, 12 maggio 2020

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

 

Qui potete scaricare la risposta della giunta.

Avatar

Author: Heidi

TAGS:
Bambine e bambini so
Piani comunali per t
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO