DE IT
HomeComunicati stampaBambine e bambini sono il nostro futuro, ma il presente?

Bambine e bambini sono il nostro futuro, ma il presente?

COMUNICATO STAMPA.

Oggi la Giunta ha approvato una delibera per l’assistenza ai bambini e alle bambine nei mesi della fase due. Già con la legge approvata la settimana scorsa, famiglie, maestre, insegnanti aspettavano delle indicazioni che potessero dare loro una prospettiva, ma il testo era ed è rimasto molto lacunoso su questo tema.

Tutte le nostre proposte, molto concrete:
– Introduzione di pagamenti compensativi per genitori costretti a rimanere a casa per prendersi cura dei figli, perdendo quindi lo stipendio.
– Equiparazione tra home office e presenza in ufficio
– Attivazione di progetti estivi di villeggiatura in montagna con il coinvolgimento delle strutture agricole attive nell’agricoltura sociale
sono state bocciate.

E come stupirsi? Le dichiarazioni dell’assessora Deeg, che ha affermato in aula di non sapere la differenza tra formazione e assistenza, non ci sono sembrate una base promettente per una buona pianificazione di questo settore, così delicato e importante.
Tutte le persone coinvolte sono in agitazione e tante sono ancora le domande senza risposta: che cosa succederà lunedì? Chi dovrà fare cosa? Che cosa non si dovrà fare? A quali condizioni? E chi resterà fregata/o?

Le priorità per l’assegnazione dei posti dovranno essere definite secondo chiari criteri, che noi indichiamo così:
1. Famiglie con figli/e disabili
2. Famiglie con figli/e in disagio sociale
3. Famiglie in situazioni problematiche comprovate
4. Famiglie con genitori lavoratori/lavoratrici (con o senza homeoffice)

In questa fase di ripresa delle attività chiediamo un’assistenza all’infanzia duratura, coordinata e pianificabile che venga garantita da personale pedagogico riconosciuto e motivato. I bambini e le bambine non sono una zavorra per la nostra società. Sono il suo e il nostro futuro. Ricordiamocelo sempre!

Avatar

Author: Heidi

Studio sul vissuto d
Legge “Territorio
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO