L’economia ha la precedenza sull’umanità?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Le dichiarazioni del presidente della Camera di commercio sono inutili e imbarazzanti.

source: Bilder © 2016 Geoimage Austria, Kartendaten © 2016 Google

source: Bilder © 2016 Geoimage Austria, Kartendaten © 2016 Google

Il presidente della Camera di Commercio Ebner mette in guardia oggi sulle conseguenze di una situazione di emergenza-profughi al Brennero, la quale metterebbe a dura prova il Sudtirolo, danneggiando anche la sua economia, nello specifico i trasporti e il turismo. In questo modo il capo della Camera di commercio soffia nella stessa tromba allarmista del capo della FPÖ H.C. Strache che abbiamo avuto modo di osservare nella sua performance sudtirolese di ieri.
Tali affermazioni sono l’ultima cosa di cui la nostra provincia ha bisogno: attualmente la situazione è sotto controllo, la presenza di 1000 richiedenti asilo rappresenta il 15% di quelli accolti in Tirolo. Certo la condizione di richiedenti asilo senza tetto a Bolzano fa preoccupare e per questo bisogna finalmente agire. Anche i flussi di traffico sono assolutamente normali e per il futuro si tratta di trovare una forma rapida ed efficiente ai previsti controlli, ma non di drammatizzare in modo avventato.
Anche se in futuro dovremo affrontare difficoltà e sfide, i neri presagi di Ebner sono del tutto inutili. Invece dovrebbe esortare il mondo economico sudtirolese a dare il proprio contributo con alloggi e assistenza, così come da tempo fanno in Austria e Germania. E per quanto riguarda il turismo, non sono le sue urla d’allarme a essere esemplari, ma le dichiarazioni di Thomas Aichner, capo della IDM, il quale quest’estate estate aveva fatto notare come l’Alto Adige dovrebbe mostrare il suo lato ospitale anche in questi casi di necessità. Queste sono affermazioni degne, non il grido di “al lupo al lupo” di un presidente mancato.

Hans Heiss Bolzano, 10. 3. 2016
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]
La legge sul fine vita

La legge sul fine vita

Serata-Info-Abend Bolzano-Bozen, Sala Comune/Gemeindesaal, Vicolo Gumer Gasse La legge sul fine vita Die Patientenverfügung con/mit On. DELIA MURER e/und MINA WELBY On. DELIA MURER, deputata "Articolo1-MDP", è prima-firmataria della legge[...]
Osservatore elettorale in Turchia.

Osservatore elettorale in Turchia.

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché a[...]
Sguardi 2016

Sguardi 2016

Per il Gruppo Verde si è concluso ormai un altro anno intenso. Ancora una volta possiamo guardarci indietro soddisfatti e fare un bilancio delle attività svolte nel 2016. Ci siamo impegnate e impegnati su tutti i fronti caldi dell’attualità provin[...]
Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Ben dieci importanti emendamenti dei Verdi approvati dal Consiglio provinciale (cui se ne aggiungono altri due già approvati in commissione). La riforma resta problematica, ma qualche passo avanti è stato fatto, tramite il reciproco ascolto tra maggi[...]
Maestri cercasi

Maestri cercasi

Consenso sulla proposta "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri" Il Consiglio provinciale oggi ha discusso le nostre proposte per incentivare la presenza maschile nelle scuole materne e nelle scuole elementari. Il dibattito ha dimostrato che s[...]
Sanità, una riforma malriuscita.

Sanità, una riforma malriuscita.

Le proposte del gruppo Verde per garantire il diritto alla salute a cittadine e cittadini Non è la „grande riforma“ che era stata promessa. Restano due diverse leggi a regolare il settore. Manca qualsiasi piano finanziario. L'auspicato coordinam[...]