HomeComunicati stampaUna “nuova” giunta? Senza la fiducia dei Verdi

Una “nuova” giunta? Senza la fiducia dei Verdi

COMUNICATO STAMPA.

Di solito, l’insediamento di una nuova giunta è il momento più alto di una legislatura. Oggi invece abbiamo vissuto uno dei punti più bassi. Dopo settimane di un indegno gioco fra gatto e topo, oggi è stata eletta la “nuova” giunta SVP-Lega-ForzaItalia. I Verdi hanno votato no.

Oggi il Consiglio provinciale ha eletto la “nuova” giunta. La maggioranza però è rimasta la stessa, nonostante gli scandali degli ultimi mesi l’abbiano ridotta a un ammasso di macerie. Votare una giunta poggiata su un mucchio di macerie è per noi assolutamente improponibile.

La crisi di potere all’interno della SVP, la crisi di fiducia della popolazione nei confronti della SVP e di conseguenza purtroppo anche nei confronti della politica sono molto profonde. Stiamo vivendo una vera e propria crisi della democrazia. A fine maggio voteremo per un referendum sulla democrazia diretta, sappiamo già quale sarà l’impegno della SVP su questo fronte. E l’immagine che le cittadine e i cittadini hanno visto in queste settimane della democrazia rappresentativa è stata un’immagine davvero brutta.

Una democrazia di prima classe dovrebbe essere caratterizzata da una cultura di tolleranza, da un confronto aperto e dall’assenza di influenze nascoste di potenti gruppi di interesse. Alla luce di quanto è successo nelle scorse settimane all’interno della maggioranza SVP-LegaSalvini-ForzaItalia non possiamo certo definirci una democrazia di prima classe.

I problemi economici e ambientali della nostra terra non ne hanno certo giovato: il presidente spinge tanto sulla sostenibilità, ma i grandi progetti continuano a moltiplicarsi; si parla di sostenibilità  sociale, ma dalla pandemia professioni delicate e importanti soprattutto nel mondo del sociale ne sono uscite sempre più sottopagate e sottovalutate. Su questo le aspettative nostre e della gente restano molto alte.

Con l’acquisizione ad interim delle competenze sulla sanità da parte del Presidente Kompatscher, assistiamo a una concentrazione di potere mai vista nella nostra Provincia. Il 70% del budget provinciale verrà concentrato nelle mani di una sola persona, 30 volte il budget dell’assessore Achammer e 300 volte quello dell’assessora Hochgruber-Kuenzer. Non ci sembra proprio che stiamo andando verso un rafforzamento della democrazia, tutt’altro.

Per questo il Gruppo Verde si è espresso con decisione contro questa “nuova” giunta.

Bolzano, 29.04.2022

Cons. prov.
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

Referendum sulla dem
Salvaguardia del cli
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO