HomeComunicati stampaPer sapere da dove viene la bistecca nel mio piatto… ci siamo!!!

Per sapere da dove viene la bistecca nel mio piatto… ci siamo!!!

COMUNICATO STAMPA.

Indicazioni nei menù di mense e ristoranti sulla provenienza dei prodotti alimentari utilizzati: il Consiglio provinciale approva con 29 voti favorevoli.

Con l’approvazione della nostra mozione, integrata con un emendamento concertata con i rappresentanti dell’agricoltura della SVP (Vallazza, Noggler, Locher), facciamo un importante passo avanti per maggiore consapevolezza sulla provenienza dei cibi, per la valorizzazione dei prodotti locali, per una vera libertà di scelta delle cittadine e dei cittadini, per la qualità di vita degli animali.

“Tutela dell’ambiente e agricoltura possono collaborare, e bene – ha commentato Brigitte Foppa in chiusura di dibattito – lo abbiamo dimostrato con il compromesso raggiunto per questa mozione”. L’impegno è quello di andare verso sempre più trasparenza sui menu delle mense pubbliche e dei ristoranti, con meno peso burocratico possibile per le aziende e più qualità per chi mangia.

Qui sotto il testo approvato:

Il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano impegna la Giunta provinciale ad adoperarsi affinché

1) sia resa obbligatoria l’indicazione dell’origine per le seguenti categorie di prodotti offerti in tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, al fine di garantirne la tracciabilità:

  • prodotti a base di carne: prosciutto, Speck, fettine di carne pronte, salami e insaccati (indica-zione del principale ingrediente, presente in una percentuale superiore al 50%);
  • prodotti a base di latte: latte, burro, ricotta, for-maggi, altri prodotti in cui il latte è l’ingrediente principale (in percentuale superiore al 50%);
  • uova e prodotti a base di uova;
  • frutta e verdura, succhi;

2) l’origine degli ingredienti sia indicata nei menù o resa nota mediante avvisi o fogli informativi. L’indicazione dell’origine deve essere precisata tra parentesi accanto all’ingrediente principale nell’elenco degli ingredienti ovvero immediatamente vicino. Nel caso delle uova, deve essere indicato anche il metodo di allevamento;

3) il rispetto della disposizione sull’indicazione dell’origine dei prodotti alimentari sia verificato nel corso dei controlli d’igiene;

4) l’indicazione obbligatoria dell’origine dei prodotti alimentari in tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande sia attuata entro il 2022;

5) le organizzazioni turistiche e l’IDM sostengano tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nell’indicazione dell’origine dei prodotti alimentari.”

BZ, 13.05.2021

Cons. prov.
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

Sanità, problemi ir
Tagli agli insegnant
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO