HomeDemocraziaLex Griessmair o la legislazione ad personam marchio SVP/Lega

Lex Griessmair o la legislazione ad personam marchio SVP/Lega

COMUNICATO STAMPA.

La SVP ha introdotto nella legge di bilancio della regione un passaggio per risolvere i problemi legali del sindaco di Brunico Roland Griessmair.

Il 26 gennaio presso il Tribunale Amministrativo di Bolzano verrà discusso un ricorso per il caso Living/Griessmair, che riguarda proprio il conflitto d’interessi del sindaco di Brunico. Questo dovrebbe spiegare anche la fretta nel presentare l’emendamento.

Con questo articolo la SVP, con gentile supporto della Lega, vuole minare l’obbligo previsto per legge in capo al sindaco di un comune di astenersi da attività nel campo della urbanistica, edilizia e dei lavori pubblici nel suo territorio comunale. Questo è esattamente ciò che il sindaco di Brunico invece ha sempre omesso di fare.

L’articolo presentato va chiaramente contro le norme della legge statale, contro una sentenza della Corte di Cassazione, contro la sentenza del Tribunale Amministrativo di Trento e contro una perizia in merito del Ministero dell’Interno.

L’opposizione ha sottolineato in aula più volte questa procedura scandalosa e imbarazzante e ha invitato la maggioranza a ritirare questa “Lex Griessmair”, ma invano. E così il Consiglio Regionale dovrebbe fare da strumento per risolvere i problemi legali e gli conflitti di interesse di un sindaco della SVP, con la Lega ancora una volta nel ruolo di zerbino della SVP.

Il voto è previsto per domani. Questo ulteriore caso di legislazione ad personam e il tentativo di anticipare una sentenza del tribunale getta una luce distorta sul rispetto delle leggi da parte della maggioranza e getta fango sulla reputazione delle istituzioni. I firmatari di questo testo concordano sul fatto che si tratta di un modo di procedere oltraggioso del Consiglio Regionale.

Bolzano, 09/12/2021

Consiglieri Regionali

Riccardo Dello Sbarba
Lucia Coppola
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler
Paolo Zanella

 

Avatar

Author: Serena

Kommunikationsbeauftragte der Grüne Fraktion.

Wann schämt es sich
Scuola in Alto Adige
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO