DE IT
HomeComunicati stampaFrana presso il Rifugio Fronza alle Coronelle provocato dai lavori in corso

Frana presso il Rifugio Fronza alle Coronelle provocato dai lavori in corso

COMUNICATO STAMPA.

Quando nelle vicinanze di un rifugio si verifica una frana se ne parla di solito con grande concitazione. Soprattutto poi se la causa dell’evento sono dei lavori di scavo in alta montagna. Stranamente, la settimana scorsa nessuno ha detto niente quando dopo un temporale è partita una grande frana vicino al rifugio Fronza alle Coronelle.

Ma andiamo con ordine: negli ultimi anni diverse associazioni ambientaliste e iniziative popolari avevano definito sovradimensionato l’ampliamento dell’impianto di risalita dislocato tra la malga Frommer e il rifugio Fronza alle Coronelle e avevano messo in guardia rispetto a interventi così pesanti e invasivi nel prezioso e sensibile paesaggio ai piedi del Catinaccio.

Le proteste erano rivolte non solo verso il nuovo impianto, ma anche contro il progetto della torre di vetro.

Nel frattempo, la Giunta ha deciso e ha approvato l’ampliamento dell’impianto. I lavori per la realizzazione sono iniziati alcune settimane fa e vicino alla stazione di monte del rifugio Fronza sono stati realizzati grandi movimenti di terra. La copertura di vegetazione della zona ripida è stata rimossa, il terreno sottostante è stato scavato e depositato sul pendio.

Ed è accaduto quello che doveva succedere. È bastato un temporale per mettere in moto migliaia di metri cubi di materiale di scavo che sono franati verso la valle travolgendo tutto quello che incontravano. Per fortuna senza nessun danno alle persone. Ciò non toglie che le autorità dovranno indagare con attenzione sull’accaduto.

Questo evento mostra molto chiaramente quanto sia sensibile e delicato il territorio in alta montagna e quanto possano essere pericolosi interventi così invasivi. “Speriamo che da questa quasi-catastrofe la Giunta impari la lezione e che non conceda più in futuro permessi edilizi per impianti di risalita in aree sensibili” afferma il Consigliere provinciale Hanspeter Staffler.

Colpisce constatare che sotto la Giunta Kompatscher sia notevolmente aumentata la realizzazione di impianti di risalita. Con questi progetti non solo vengono rovinati e distrutti tratti di paesaggio prezioso, ma vengono sperperati anche milioni di Euro.

BZ, 06.07.2020

Cons. prov.
Hanspeter Staffler
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba

Avatar

Author: Heidi

Gestione dell’aero
Che cosa sarebbe suc
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO