HomeEconomia diversaCantiere Benko sott’acqua: erano istallati i prescritti piezometri?

Cantiere Benko sott’acqua: erano istallati i prescritti piezometri?

INTERROGAZIONE SU TEMI DI ATTUALITA’.

Nella delibera di Giunta Provinciale nr. 1323/2018 che autorizza il cantiere del WaltherPark, la prescrizione n. 21 recita: “Il livello di falda deve essere monitorato in continuo con almeno due piezometri in sito e paragonato col livello di scavo aperto”. E la prescrizione 26: “Sul sito o nelle immediate vicinanze vanno realizzati un piezometro idrogeologicamente a monte e uno a valle dello scavo sino a quota 235 m. Questi devono essere provvisti di rilevatori di dati in continuo. I dati possono essere richiesti in qualsiasi momento dagli enti competenti”.

Si chiede quindi alla Giunta provinciale:

  1. Sono stati realizzati i piezometri richiesti dalle prescrizioni 21 e 26 e, se sì, per quale periodo di tempo? Questo periodo era adeguato alle problematiche poste dal cantiere?
  2. La Provincia ha richiesto i dati di tali piezometri e, se sì, con quale frequenza li ha richiesti?
  3. Dai dati dei piezometri risultava il crescere progressivo della quota della falda e qual’era?
  4. Si poteva prevedere in anticipo l’allagamento e quindi fermare in tempo gli scavi?
  5. Attualmente il “lago” è coperto da teli di plastica. La prescrizione 21 però impone che “la falda sia sempre protetta da uno strato di terreno di almeno un metro”. Perché non è stata fatta subito rispettare questa prescrizione? La copertura con uno strato di terreno di almeno un metro dovrà essere comunque realizzata ed entro quando? Se no, perché?

Bolzano, 14 ottobre 2021

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

“Green Mondays”
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO