Giornata della Terra: è urgente una politica più rispettosa della natura e del suolo

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

earthday2012--400x300

Oggi si celebra in tutto il mondo la “Giornata della Terra” proclamata dalle Nazioni Unite. In questa giornata ciascuno deve assumere la responsabilità per il territorio in cui vive. Parliamo dunque di Sudtirolo.

Nonostante la nostra fama di “provincia verde” la situazione è preoccupante:

  1. ENERGIA – Il nostro consumo di energia negli ultimi 20 anni è aumentato costantemente e di molto, nonostante il fiore all’occhiello “Casa Clima”. Era di 2.000 GWh/anno nel 1997, ha raggiunto nel 2009 i 3.000 GWh/anno. Per comprendere le dimensioni di questo aumento del consumo, basti pensare che per coprirlo occorrerebbe costruire una grande centrale idroelettrica come quella di Cardano ogni 8 anni. A oggi la tendenza non si è invertita, nonostante che a parole anche la nostra Provincia ha preso con l’Unione Europea l’impegno di diminuire il nostro consumo di energia del 20% entro il 2020.
  2. CONSUMO DI SUOLO – l’agricoltura altoatesina perde i suoi terreni con una velocità impressionante. L’allarme fu lanciato tempo fa dal Bauernbund: dal 1968 al 2007 (ultimo dato disponibile) il suolo cementificato è quadruplicato, con una perdita media di suolo agricolo di oltre 200 ettari l’anno.
  3. EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA. In provincia di Bolzano sono aumentate dal 1990 a oggi del 13%, esattamente quanto la media europea. L’obbiettivo assegnato alla nostra provincia era invece una riduzione del 6% entro il 2012.
  4. CONSUMO DI RISORSE NATURALI – In Sudtirolo ogni abitante consuma all’anno l’equivalente di 4 ettari di superficie biologicamente produttiva, mentre per garantire il futuro del pianeta non si dovrebbe consumare più di 1,8 ettari. Lo stile di vita altoatesino è insostenibile, poiché per durare dovrebbe avere a disposizione più di due pianeti Terra.

In occasione della giornata della Terra, il gruppo Verde in Consiglio provinciale ricorda che anche la nostra provincia ha bisogno di una svolta decisa in direzione della sostenibilità, di uno stile di vita e di un’economia compatibili con l’armonia di Madre Terra.

In particolare, questi sono i compiti urgenti di qualsiasi politica locale sostenibile:

  • Una nuova legge urbanistica fondata su un drastico stop al consumo di territorio e sulla tutela coerente del paesaggio.
  • Un piano straordinario di risparmio energetico che inverta la tendenza alla continua crescita dei consumi.
  • Un forte sostegno all’agricoltura biologica con un progressivo recupero di biodiversità, perduta negli ultimi anni a vantaggio dalle tre monoculture di latte, mele e uva.
  • La riduzione, la raccolta differenziata e il riuso di quel che erroneamente viene chiamato “rifiuto” e che invece è preziosa risorsa che è irresponsabile incenerire.

Sono questi gli impegni che i Verdi vogliono ribadire oggi, giornata della Terra.

Riccardo Dello Sbarba
Hans Heiss

 Bolzano, 22 aprile 2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Salvata la pace domenicale

Salvata la pace domenicale

Legge omnibus: la Giunta provinciale voleva autorizzare i cantieri rumorosi anche nei giorni festivi. Grazie a un emendamento dei Verdi il passo è stato eliminato! Oggi si è riunita la 2 commissione legislativa del Consiglio provinciale per discut[...]
Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: il peggioramento delle conoscenze della seconda lingua tra gli/le studenti non è un incidente di percorso, ma un difetto del sistema Sudtirolo. Le proposte verdi. L’analisi approfondita realizzata da Kolipsi mostra un risultat[...]
Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

In questi giorni in Alto Adige si discute sul provvedimento spropositato e sproporzionato del Governo che prevede 12 vaccini obbligatori con multe draconiane in caso di inadempimento. Noi Verdi sudtirolesi ci siamo sempre impegnati per la libertà di [...]
Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

Questa settimana il Consiglio provinciale si occupa della legge elettorale SVP per le elezioni provinciali. Già in commissione legislativa noi Verdi abbiamo sottolineato le gravi mancanze del disegno di legge. Dopo un lungo, ma costruttivo lavoro, an[...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
26/05/2017
27/05/2017
09/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)
10/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)