Dispendio di denaro per un progetto inutile

3 Flares Filament.io 3 Flares ×

BBT Aicha 17-09-2008L’ultimo provvedimento dello Stato approvato il 21 giugno 2013 dalla Camera dei deputati con un decreto d’emergenza sembra quasi l’ultima scorta che viene buttata fuori dal castello assediato e ormai allo stremo per dare prova di vita e di forza.

Da una parte lo Stato avrebbe urgente bisogno di 75 miliardi di Euro per coprire impegni urgenti e per alleviare la bancarotta, dall’altra decide di destinare 120 milioni di Euro all’anno dal 2015 al 2024 per le linee di accesso alla tratta meridionale del tunnel di base del Brennero.

Per i 190 km di linee di accesso tra Verona e Fortezza non esiste ancora alcun lotto pronto per essere edificato e per alcuni tratti non è nemmeno stato ancora deciso il tracciato. La lobby del cemento è riuscita a vincolare risorse per un grande e dispendioso progetto, mentre mancano soldi per un rinnovamento complessivo e urgente della rete ferroviaria italiana.

L’indaffarato ministro Maurizio Lupi ha inserito di nascosto questo finanziamento deciso ieri in un pacchetto d’emergenza destinato in realtà alle regioni colpite dal terremoto. Allo stesso tempo, un governo con una maggioranza così ampia pone la fiducia, così che i deputati non possano porre delle domande imbarazzanti.

La SVP, da sempre „posseduta“ da questo buco senza senso sotto il Brennero, naturalmente approva ulteriori finanziamenti. E nel frattempo i nostri smaniosi politici si dimenticano di ogni provvedimento per la riduzione di traffico non necessario e per il trasferimento del trasporto su ruota al quello su rotaia. E per concludere: 120 milioni di Euro all’anno non rappresentano nemmeno il 10% dei finanziamenti necessari per la realizzazione delle linee d’accesso.

Proclamazione dell’assemblea provinciale

Bolzano, 22/06/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]