HomeComunicati stampaZweifel an der Ski-WM in Gröden

Zweifel an der Ski-WM in Gröden

COMUNICATO STAMPA.

Dubbi sui mondiali di sci alpino in Val Gardena

In questi giorni, l’Alto Adige non si rallegra solo delle belle giornate estive. In molti luoghi l’enorme afflusso di turisti in certe città e valli viene vissuto anche come un grande peso.

È finalmente iniziata una discussione sui limiti della crescita nel settore del turismo, e su quanto il nostro territorio ne può sopportare. Visto le autostrade e i centri urbani congestionati, ci si chiede inevitabilmente come farà l’Alto Adige a far fronte a questo continuo “di più”.

Proprio in mezzo a questi dubbi e al dibattito che si è aperto, arriva la notizia che il prossimo grande evento potrebbe essere all’orizzonte. Saranno i mondiali di sci alpino in Val Gardena nel 2029. Qualche settimana fa la Val Badia aveva rifiutato una co-candidatura con la motivazione che la valle non ne poteva più. Ora la Val Gardena sta cercando di tirare avanti il carro da sola.

La decisione in Val Gardena è difficile da decifrare. Agli abitanti non è stato chiesto se sono d’accordo con questi mondiali nella loro valle, manca qualsiasi tipo di coinvolgimento partecipativo di chi vive e lavora nella valle. Eppure saranno loro a dover vivere con le conseguenze di questi mega eventi.

Come Olympia 2026, questo evento sarà venduto come “sostenibile” e “verde”. Costruzioni di strade nuove e impianti parlano un’altra lingua. Dovremmo iniziare a pensare ai limiti non solo della crescita ma anche del green-washing.

BZ, 25.08.2021

Cons. prov.
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

Report IPCC e misure
Tiny Houses: Wie sin
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO