DE IT
HomeConvivenzaRichiedenti asilo, continuità ai progetti Sprar

Richiedenti asilo, continuità ai progetti Sprar

INTERROGAZIONE SU TEMI DI ATTUALITA’.

Attualmente dei 6 Comprensori della nostra Provincia che nel 2018 avevano attivato gli SPRAR / SIPROIMI, solo 3 (Burgraviato, Val Venosta e Valle Isarco) proseguiranno per il triennio successivo.
Da ca. 230 posti in Provincia quindi si scenderà a circa 90. Il nuovo Decreto Immigrazione approvato dal Governo riattiva e rifinanzia il sistema, ribattezzandolo “SAI” (Sistema di accoglienza e integrazione) e lo articola in due livelli di prestazioni: il primo dedicato ai richiedenti protezione internazionale, il secondo per l’integrazione di chi è già titolare di protezione. Il nuovo sistema Sai prevede finanziamenti al 100% (non più al 95%) dal 2021 al 2029.

Si chiede:

  1. Alla luce di quanto previsto dal novo sistema SAI, e dei finanziamenti statali disponibili, non ritiene la Provincia che i comprensori dovrebbero proseguire (in tutto o almeno in parte) i progetti che stanno per chiudere entro dicembre 2020?
  2. Se sì, quali passi si intende fare in questa direzione?
  3. Se invece si intende mantenere la chiusura dei progetti prevista a fine 2020, per quali motivi? Si ritiene che non ce ne sia più bisogno? In questo caso, quali dati sostengono questa scelta?

Bolzano, 16 novembre 2020

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

Avatar

Author: Heidi

Senza tetto nell’i
Covid19: Come si è
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO