HomeLavoro consiliareInterrogazioniProgetto Benko: il carosello degli uffici provinciali

Progetto Benko: il carosello degli uffici provinciali

INTERROGAZIONE.

Il Piano di Riqualificazione Urbana (PRU) che interessa a Bolzano l’area Via Perathoner, via Alto Adige, via Garibaldi, è meglio conosciuto come “progetto Benko”, dal nome dell’imprenditore austriaco che, attraverso il Gruppo Signa, lo ha promosso.
Tale PRU comprende anche la demolizione e ricostruzione dell’edificio in via Garibaldi n. 20, per il quale il progetto iniziale pare sia stato di recente cambiato radicalmente.

Inizialmente infatti, nell’edificio era previsto che fossero realizzati:

– Una mensa per anziani al pianterreno.
– Un centro anziani al primo piano.
– Asili nido al secondo (e terzo?) piano.
– Uffici nei successivi due piani.
– Appartamenti agli ultimi due piani.

Uffici provinciali erano previsti invece in via Alto Adige, non nell’area del PRU ma nel “buco” da tempo inedificato accanto alla Camera di Commercio, acquisito di recente anche quello dal Gruppo Signa.

Ci risulta che adesso il progetto sia stato modificato e prevede cose completamente diverse. E cioè:

– La mensa per anziani viene spostata al primo piano interrato, il centro anziani scompare e scompaiono anche gli asili nido.
– Vengono realizzati ulteriori 3 piani interrati, due dedicati ad archivio e uno a impianti tecnici.
– Sei piani, dal terreno al quinto, vengono dedicati a uffici (al cui servizio probabilmente stanno i due piani di archivio sottoterra, oltre ovviamente a gran parte degli impianti dell’ultimo piano interrato).
– Almeno tre di questi piani di uffici sono collegati con un edificio a altri edifici del Walther Park, laddove questo edificio non funge solo da connessione ma ospita anche ulteriori uffici.
– Gli ultimi due piani restano utilizzati per appartamenti.

Ci risulta anche che gli uffici siano destinati alla Provincia. Se così fosse, con due piani interrati e sei piani sovra-terra sorgerebbe in via Garibaldi n. 20 un nuovo grande palazzo provinciale.

 

Si chiede quindi alla Giunta provinciale:

  1. La Giunta ritiene legittimo questo cambio di progetto, rispetto all’ipotesi iniziale di PRU che in ogni caso è un concorso pubblico, che viene vinto in base a una precisa proposta? E’ legittimo cambiare questa proposta ex post?
  2. Gli uffici che verranno realizzati dalla società Signa in via Garibaldi 20 a Bolzano sono destinati, in tutto o in parte (e in questo caso quale), alla Provincia?
  3. Se sì, per quale uso? Quali uffici, o ripartizioni, o dipartimenti verranno traferiti in quel palazzo?
  4.  Gli uffici saranno affittati o comprati dalla Provincia? Ed esiste già un accordo, o un contratto con la società costruttrice?
  5. Quale sarà la spesa a carico della Provincia per questa acquisizione, o per questo affitto (in questo caso si chiede la spesa annuale)?
  6. Gli uffici trasferiti in via Garibaldi 20 sono attualmente sistemati altrove? Quali sono attualmente i costi sopportati dalla Provincia per detti uffici? Il trasferimento rappresenta un risparmio o un maggiore onere?
  7. Quale vantaggio – a prescinde dall’aspetto economico – rappresenta il portare uffici della Provincia in via Garibaldi 20?
  8. E’ vero che uffici provinciali erano previsti inizialmente nell’edificio che sorgerà dal “buco” di via Alto Adige? Se sì, questa decisione viene mantenuta, e in questo caso quali uffici andranno in quell’edificio, per quale superficie (e piani) totale?
  9. Oppure la Provincia rinuncerà agli uffici inizialmente previsti in via Alto Adige? In questo caso, per quale motivo e con quali vantaggi per l’interesse pubblico?
  10. Che pensa la Provincia del fatto che servizi prima previsti in via Garibaldi 20 (centro anziani e due piani con asili nido) non verranno realizzati? Verranno realizzati da qualche altra parte? La Provincia darà un suo contributo alla realizzazione di questi servizi, di cui la città ha bisogno?
  11. Il cambio di progetto in via Garibaldi 20 ha avuto qualche valutazione o parere da parte di organi provinciali? Se sì, da quali e con quali esiti? Se il cambio di progetto è stato valutato positivamente, per quali ragioni?

 

Bolzano, 12.12.2019

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa

 

Qui potete scaricare la risposta della giunta.

Avatar

Author: Heidi

Programmi Ipes
Rientro di cervelli:
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Prima (il) Klima!