HomeComunicati stampaMozione 5G bocciata: cosa non si fa per la pace in famiglia!

Mozione 5G bocciata: cosa non si fa per la pace in famiglia!

COMUNICATO STAMPA.

La maggioranza SVP-Lega ha oggi bocciato a sorpresa la mozione per la realizzazione di un convegno sul 5G. I rappresentanti della Lega erano offesi perché non sono stati invitati a firmare. Nel corso del dibattito in Consiglio provinciale la prima firmataria Foppa ha chiarito che per lei non è mai stato di interesse invitare la Lega a firmare, ma che niente, men che meno lei, impediva loro di farlo. Anche gli/le altre rappresentati dell’opposizione hanno invitato la Lega a firmare nel corso della seduta per sostenere una tematica di interesse comune. Gli esponenti della Lega si sono opposti e di conseguenza la SVP ha ritirato il sostegno alla mozione. Una assurda dimostrazione di forza. “Non stiamo giocando nella buca della sabbia, siamo politici e politiche adulti che dovrebbero mettere al primo posto i bisogni della gente, non la propria suscettibilità. Fuori dal Consiglio nessuno capirà questo giochino” commenta Brigitte Foppa alla fine di un dibattito a dir poco grottesco. La mozione presentata dalle e dai capigruppo Foppa, Leiter Reber, Repetto, Nicolini, Köllensperger, Knoll e Lanz è stata respinta con i voti contrari di SVP e Lega. La Lega ha vinto così la sua prima sfida a braccio di ferro con la SVP e la pace in famiglia per ora è assicurata.

Bolzano, 11/09/2019

Consiglieri provinciali
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Hanspeter Staffler

5G: veniamo al dunqu
Con pari diritti è
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.