HomeBuon lavoroCon pari diritti è meglio

Con pari diritti è meglio

Siamo nel 2019 e ancora ne parliamo. Perché? Perché purtroppo ancora non c’è. Parliamo naturalmente della parità di genere sul posto di lavoro.
Oggi abbiamo fatto un altro passo in Consiglio provinciale in quella direzione. Fino a oggi solo le aziende con più di 100 dipendenti dovevano redigere una relazione ogni due anni sulla situazione lavorativa dei e delle loro dipendenti. I risultati venivano raccolti poi nella relazione della Consigliera di parità relativa alle discriminazioni sul posto di lavoro. Poiché però in Alto Adige/Südtirol esistono soprattutto aziende di dimensioni più piccole – l’80% delle aziende della nostra provincia hanno meno di 50 dipendenti – le relazioni fornite dalle aziende più grandi davano un quadro incompleto della situazione.
A questo ha posto oggi rimedio il Consiglio provinciale approvando una mozione del Gruppo Verde: in futuro la relazione della Consigliera di parità prenderà in esame anche le aziende di micro, piccole e medie dimensioni. In collaborazione con il portavoce della SVP Lanz si è concordato che per l’attuazione di questo provvedimento devono essere trovate delle modalità che non sovraccarichino le MPMI. „Questa mozione è un piccolo passo volto a togliere uno dei tanti ostacoli che non permettono ancora una vera parità di genere in tutti gli ambiti della nostra vita“, dichiara soddisfatta la prima firmataria Brigitte Foppa.

Bolzano, 12.09.2019

Cons. Prov.
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler
Riccardo Dello Sbarba

Mozione 5G bocciata:
Comprensorio sciisti
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.