HomeLavoro consiliareDisegni di leggeControllo preventivo del rispetto dei diritti umani

Controllo preventivo del rispetto dei diritti umani

DISEGNO DI LEGGE PROVINCIALE N. 20/19-XVI

Controllo preventivo del rispetto dei diritti umani.

In linea teorica tutti abbiamo il diritto alla libertà e quello di decidere della nostra vita. Ci sono però casi e situazioni in cui questo diritto è limitato. La forma più radicale di questo tipo di limitazione è la carcerazione, per cui sulla base di una sentenza di tribunale viene decretata la privazione della libertà personale.

Ci sono però anche altre strutture in cui di fatto si arriva o si può arrivare a una limitazione dell’autodeterminazione della singola persona: stiamo parlando di ospedali, case di cura, strutture per lungodegenti, istituti psichiatrici o centri per persone con disabilità ecc. E i diritti umani vanno garantiti anche in situazioni in cui la libertà personale è limitata.

In Italia e nella nostra provincia la materia è solo in parte disciplinata per legge. Per quanto riguarda gli istituti penitenziari è prevista la figura del/della garante dei detenuti, che in Alto Adige deve essere ancora istituita, e a tal fine attendiamo un’apposita legge provinciale.

Per quanto riguarda i diritti di bambini e adolescenti c’è il/la garante per l’infanzia e l’adolescenza, tra i cui compiti istituzionali rientrano la vigilanza sul rispetto dei diritti umani e di altri accordi internazionali che interessano i minori, (vedi articolo 3 della legge provinciale 26 giugno 2009, n. 3).

Invece per gli adulti la cui libertà personale è limitata non esiste questo controllo preventivo. Al pari del/della garante per l’infanzia e l’adolescenza, il difensore civico/la difensora civica sarebbe naturalmente destinato/destinata a svolgere questa funzione di controllo preventivo del rispetto dei diritti umani, ma non ha (ancora) ufficialmente ricevuto un mandato in tal senso. Tra i compiti
della Difesa civica di cui alla legge provinciale 4 febbraio 2010, n. 3, non viene elencato il controllo preventivo del rispetto dei diritti umani all’interno di determinate strutture, e neppure si trovano indicazioni che potrebbero essere interpretate in tal senso.

Con il presente disegno di legge s’intende quindi colmare questa lacuna legislativa, aggiungendo ai compiti della Difesa civica la facoltà di svolgere questo controllo preventivo, in modo da completare la sua sfera d’azione. Nel contempo si intende anche dare un chiaro segnale per favorire la sensibilizzazione nei confronti dei diritti di tutte le persone e promuoverne il rispetto.

Qui trovate il disegno di legge in forma completa, la relazione e la documentazione.

Bolzano, 07.05.2019

Consigliera provinciale

Brigitte Foppa

Cava di San Floriano
Per campagne elettor
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.