Passaggio del testimone a Cecilia Stefanelli

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

CM_Cecilia Stefanelli

Presentazione della nostra candidata sindaca comune: Cecilia Stefanelli

CECILIA STEFANELLI. LE MIE PROPOSTE PER UN BENESSERE DELLE PERSONE CHE VIVONO A BOLZANO

1. Inclusione 

La città è un progetto comune che non deve lasciare nessuno indietro. Il principio di solidarietà va coniugato con quello di responsabilità, penso quindi alla riorganizzazione dei servizi sociali , alla valorizzazione dei progetti di sviluppo di comunità che mettano al centro le persone e i loro bisogni, alla riorganizzazione delle circoscrizioni;

2. Intercultura 

Bolzano è un laboratorio incredibile di convivenza tra culture, abbiamo iniziato tra italiani e tedeschi, ora ci sono anche i nuovi cittadini: deve solo valorizzare di più questa vocazione, deve osare di più. Penso alla Libera Università di Bolzano e al suo potenziale per creare una città a misura di giovane, alla scuola A. Langer al Firmian,  ma questi progetti sono solo l’inizio!

3. Interesse pubblico 

Deve essere al centro dell’operato politico nel definire regole e obiettivi dello sviluppo della città. Penso ad un piano strategico per lo sviluppo economico sostenibile, ad un piano concertato di sviluppo turistico della città, ad un piano del traffico che rafforzi i servizi pubblici e la bicicletta, a politiche e nuovi modelli dell’abitare.

Il metodo per arrivare a questi obiettivi , e che è comune a tutti, è la partecipazione delle persone e la valorizzazione dell’iniziativa dei cittadini.

Qui le foto della conferenza stampa per la presentazione di Cecilia Stefanelli:

CECILIA STEFANELLI -BREVE BIOGRAFIA

Nata a Bolzano il 22 Novembre 1978.

Nel 2003 ho conseguito la Laurea in Scienze Politiche, con percorso formativo in “Diritti Umani e Intervento Umanitario” presso l’Università di Bologna con una tesi di ricerca a Dar es Salaam (periodo febbraio-aprile 2002) sul tema: “Donne e sviluppo partecipativo: il ruolo delle Ong di donne in Tanzania. Il caso Tanzania Gender Networking Programme”. Durante gli studi ho frequentato un semestre presso l’Institut für Sozialwissenschaft (Gender Studies) della Humboldt Universität zu Berlin.

Ho frequentato il Master in “Fund raising and Corporate Social Responsibility” presso la Facoltà di Economia di Forlì Università di Bologna-Philanthropy Centro Studi ottenendo la qualifica di Auditor SA8000.

Dal 2009 Lavoro come ispettrice del lavoro presso l’Ispettorato del lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano, dove ho iniziato la mia attività dopo aver collaborato con l’Ufficio osservazione mercato del lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano.

Dal 2007 al 2011 sono stata Presidente dell’associazione Donne Nissà Frauen di Bolzano, e in precedenza, sempre per Nissà, ho ricoperto il ruolo di responsabile delle relazioni esterne e del fund raising, consulente presso lo sportello di orientamento e consulenza, progettista di azioni FSE.

Ho collaborato in qualità di ricercatrice sociale per Lebenshilfe ONLUS.

Sono stata collaboratrice pedagogica presso UPAD e il MUA Movimento Universitario Altoatesino.

In precedenza ho lavorato come consulente di fundraising per diverse associazioni non profit: UILDM Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, Associazione musicale Kaleidos – Bologna, Centro servizi per il Volontariato della Provincia di Bologna, Casa delle donne per non subire violenza di Bologna.

Nel 2003 ho ricoperto il ruolo di assistente di direzione presso Confcooperative a Bolzano.

Impegnata nel volontariato dove ho iniziato come pioniera della Croce Rossa Italiana sezione di Bolzano, in seguito sono stata rappresentante dell’associazione studentesca AEGEE, volontaria presso la Casa delle donne per non subire violenza di Bologna e operatrice notturna presso la Frauenhaus a Merano.

Dal 2010 consigliera della circoscrizione Don Bosco per i Verdi Grüne Vёrc.

Sposata, mamma di un bimbo e di una bimba.

 

Verdi Grüne Vërc, SEL und Sinistra per Bolzano

 

Bolzano, 19 marzo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]
La legge sul fine vita

La legge sul fine vita

Serata-Info-Abend Bolzano-Bozen, Sala Comune/Gemeindesaal, Vicolo Gumer Gasse La legge sul fine vita Die Patientenverfügung con/mit On. DELIA MURER e/und MINA WELBY On. DELIA MURER, deputata "Articolo1-MDP", è prima-firmataria della legge[...]
Osservatore elettorale in Turchia.

Osservatore elettorale in Turchia.

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché a[...]
Sguardi 2016

Sguardi 2016

Per il Gruppo Verde si è concluso ormai un altro anno intenso. Ancora una volta possiamo guardarci indietro soddisfatti e fare un bilancio delle attività svolte nel 2016. Ci siamo impegnate e impegnati su tutti i fronti caldi dell’attualità provin[...]
Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Ben dieci importanti emendamenti dei Verdi approvati dal Consiglio provinciale (cui se ne aggiungono altri due già approvati in commissione). La riforma resta problematica, ma qualche passo avanti è stato fatto, tramite il reciproco ascolto tra maggi[...]
Maestri cercasi

Maestri cercasi

Consenso sulla proposta "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri" Il Consiglio provinciale oggi ha discusso le nostre proposte per incentivare la presenza maschile nelle scuole materne e nelle scuole elementari. Il dibattito ha dimostrato che s[...]
Sanità, una riforma malriuscita.

Sanità, una riforma malriuscita.

Le proposte del gruppo Verde per garantire il diritto alla salute a cittadine e cittadini Non è la „grande riforma“ che era stata promessa. Restano due diverse leggi a regolare il settore. Manca qualsiasi piano finanziario. L'auspicato coordinam[...]