La politica del personale fuori controllo.

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

disco orarioLa ripartizione patrimonio sembra una zona disco.

La Giunta è ormai in servizio da un anno e mezzo. Trasparenza, rinnovamento e snellimento dell‘amministrazione sono state le belle parole sbandierate a destra e a manca. Tali buoni propositi però non si ritrovano nella giostra degli incarichi ai vertici dell’amministrazione provinciale. Da mesi infatti sono in atto manovre di regia piuttosto movimentate.

L‘assessora Stocker ha sostituito in fretta il suo direttore di dipartimento Mathà, mandato al cimitero degli elefanti, l’agenzia per gli appalti. L’assessora Deeg ha detto addio al suo direttore di dipartimento Waldner spostandolo all‘agenzia della famiglia (che dirigeva anche prima). Ora è il turno di Tommasini il quale si è separato, forse forzatamente, dalla sua direttrice di ripartizione Katia Tenti, a causa delle indagini che la coinvolgono. Andrà a dirigere la ripartizione per l’amministrazione del patrimonio, dove in precedenza era stato “parcheggiato” Paolo Montagner. Montagner veniva dalle costruzioni stradali e aveva assunto l‘incarico nella ripartizione per l’amministrazione del patrimonio solo all‘inizio di luglio(!). Katia Tenti invece proveniva dall’ufficio giovani di cui era stata direttrice d‘ufficio. In sintonia con tutte queste mosse, nel disegno di legge sull’assestamento di bilancio(!) troviamo un articolo che permette ai direttori e alle direttrici d‘ufficio di ricoprire le funzioni delle direzioni di ripartizione, gerarchicamente sovrapposte, fino al 2018.
Al momento nessuno crede che Katia Tenti ricoprirà così a lungo questo incarico. Per questo sembra che la ripartizione per il patrimonio sia diventata una sorta di parcheggio per soste brevi, da cui passano i/le manager provinciali prima di assumere qualche altra funzione.
In generale tutto questo non dà una buona immagine della cosiddetta „buona amministrazione“. A noi sembra piuttosto una bottega specializzata in rattoppi.
Gli spostamenti in qua e in là sopra descritti danno sufficienti indizi per una regia debole e la mancanza di una visione complessiva: soluzioni di ripiego hanno la precedenza rispetto a un accurato management del personale.

Bolzano 16.09.2015

Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Per gli animali e le persone

Per gli animali e le persone

Presentazione del disegno di legge per un “Divieto di utilizzo di esche e bocconi avvelenati” Il disegno di legge è stato presentato trasversalmente da Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss, Andreas Pöder e Paul Köllensperger e il 21 apr[...]
La legge sul fine vita

La legge sul fine vita

Serata-Info-Abend Bolzano-Bozen, Sala Comune/Gemeindesaal, Vicolo Gumer Gasse La legge sul fine vita Die Patientenverfügung con/mit On. DELIA MURER e/und MINA WELBY On. DELIA MURER, deputata "Articolo1-MDP", è prima-firmataria della legge[...]
Osservatore elettorale in Turchia.

Osservatore elettorale in Turchia.

Questa domenica, domenica di Pasqua, in Turchia avrà luogo il contestato referendum sulla cosiddetta riforma costituzionale con la quale il presidente Erdogan cerca di legalizzare ed assicurare a sé stesso e al suo partito AKP quel potere pressoché a[...]
Sguardi 2016

Sguardi 2016

Per il Gruppo Verde si è concluso ormai un altro anno intenso. Ancora una volta possiamo guardarci indietro soddisfatti e fare un bilancio delle attività svolte nel 2016. Ci siamo impegnate e impegnati su tutti i fronti caldi dell’attualità provin[...]
Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Riforma sanità: il buon lavoro politico paga

Ben dieci importanti emendamenti dei Verdi approvati dal Consiglio provinciale (cui se ne aggiungono altri due già approvati in commissione). La riforma resta problematica, ma qualche passo avanti è stato fatto, tramite il reciproco ascolto tra maggi[...]
Maestri cercasi

Maestri cercasi

Consenso sulla proposta "Cercasi uomini che vogliano fare i maestri" Il Consiglio provinciale oggi ha discusso le nostre proposte per incentivare la presenza maschile nelle scuole materne e nelle scuole elementari. Il dibattito ha dimostrato che s[...]
Sanità, una riforma malriuscita.

Sanità, una riforma malriuscita.

Le proposte del gruppo Verde per garantire il diritto alla salute a cittadine e cittadini Non è la „grande riforma“ che era stata promessa. Restano due diverse leggi a regolare il settore. Manca qualsiasi piano finanziario. L'auspicato coordinam[...]