Come si diventa candidato/a dell’Euregio?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

EuregioAncora nella nostra regione si scambiano ruoli ed istituzioni – segnale che non è cambiato nulla.

Ancora „infeltrimento“ vecchio stile – si capiva ieri dalle notizie sui media: i rappresentanti dell’Euregio, Günther Platter (Bundesland Tirol), Ugo Rossi (Trentino) ed Arno Kompatscher (Alto Adige) avevano esposto i loro obbiettivi di una migliore collaborazione in Europa e dichiarato Herbert Dorfmann (SVP) “comune candidato al Parlamento europeo”.

La domanda si pone chiaramente: con quale legittimazione tre governatori hanno selezionato il candidato comune per l l’Euregio? Al tavolo della conferenza stampa non si trovavano tre rappresentanti di partiti, bensì i rappresentanti di tre istituzioni – senza il minimo diritto di proclamare un candidato comune.

Critichiamo severamente questa eclatante confusione di livelli e ruoli e la reputiamo un abuso di ruolo istituzionale. Delude soprattutto il nostro presidente della Giunta Provinciale, che si era proposto per superare vecchi schemi di infeltrimenti tra partito, istituzioni ed associazioni e che ora cade nello stesso modo di procedere conosciuto sotto il suo predecessore. Anche l’evidente paura dell’SVP di non raggiungere la soglia delle 50.000 preferenze (soglia istituita ai tempi dalla stessa SVP per evitare la concorrenza di altri partiti), non giustifica questa terribile gaffe.

Invitiamo ora i tre governatori Kompatscher, Rossi e Platter a dichiarare anche la candidata verde Oktavia Brugger, della lista „Tsipras“, candidata comune per l’Euregio, esattamente come successo col candidato Dorfmann.
E per il futuro invitiamo il presidente Kompatscher a fare più attenzione ai limiti dei propri ruoli nel partito e nelle istituzioni.

Brigitte Foppa e Giorgio Zanvettor, Co-Portavoce Provinciali Verdi Grüne Vёrc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota
Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

La consultazione popolare sull’autonomia in Veneto e Lombardia si è conclusa con una notevole partecipazione popolare, rispettivamente del 60% e del 39%. Un risultato, impressionante per il Veneto e considerevole per la Lombardia, che dà adito a inte[...]