Centrali Hydros: ci sono gli investimenti ambientali?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

INTERROGAZIONE

rienz-perchaCentrali Hydros: ci sono gli investimenti ambientali?

In Provincia di Bolzano 4 centrali Hydros sono in scadenza nei prossimi anni e le gare non sono state mai indette.

La vicenda è nota: Le gare non sono state mai indette (soprattutto per la centrale di Brunico, la cui concessione è appena scaduta), la legge provinciale sulle gare per le grandi concessioni è stata cancellata nel dicembre del 2012 e dunque anche in provincia di Bolzano l’unica norma in vigore è quella dell’art. 37 del “Decreto Monti” (DL 22 giugno 2012, n. 83)che al comma 2 prevede che “per le concessioni in scadenza entro il 31 dicembre 2017, per le quali non è tecnicamente applicabile il periodo di cinque anni”, tali concessioni siano di fatto prorogate fino al 31 dicembre 2017.

Risultano così prorogate fino al 31 dicembre 2017 le concessioni delle centrali Hydros di Brunico (scadenza 05.03.2014, proroga di 45 mesi), Vizze (scadenza 17.11.2016, proroga di 14 mesi) e Marlengo (scadenza 18.11.2016, proroga di 14 mesi).

Il problema: così i concessionari possono andare avanti alle vecchie condizioni, che non prevedevano investimenti ambientali.

Su questo noi Verdi ci siamo subito attivati, presentando una mozione che è stata approvata il 9 maggio 2013 e che impegnava la Provincia “a trovare una soluzione giuridica, in analogia con quanto previsto dall’articolo 19/bis comma 1 della legge provinciale nr. 7 del 20 luglio 2006, e concordandola con i comuni interessati, affinché per le concessioni idroelettriche che verranno prorogate sia garantito ai comuni stessi un importo da parte del concessionario per gli investimenti ambientali”.

Ciò comportava che anche per concessioni prorogare in futuro (la legge del 2006 aveva effetto fino al 2010) il concessionari paghi un contributo di 38 € per Kw di potenza nominale da spendere in investimenti ambientali.

La mozione dei Verdi fu appunto approvata. Successivamente, in esecuzione di tale mozione, il 9 settembre 2013, il Consiglio provinciale approvò una modifica della legge nr. 7 del 20 luglio 2006 che estendeva la normativa anche alle centrali in scadenza nel presente e nel futuro.

Sono passati diversi mesi, la concessione di Brunico è scaduta ed è il momento di chiarire se la legge ha avuto un seguito.

Questo premesso, si chiede:

  1. E’ stato trovato un accordo con la Hydros per quanto riguarda il pagamento di contributi per investimenti ambientali per le 4 centrali in scadenza, ricordate in premessa?
  2. Se no, quali ostacoli ci sono?
  3. Se sì, quali sono le nuove condizioni in vigore e da quando valgono tali condizioni?
  4. In particolare, a quanto ammontano i contributi per investimenti ambientali da parte del concessionario e come sono stati calcolati?

Alle due ultime domande si chiede una risposta separata per ciascuna centrale, in ordine di scadenza delle concessioni (dunque cominciando da Brunico, che è già scaduta).

Bolzano, 31 marzo 2014

Cons. prov.

Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Salvata la pace domenicale

Salvata la pace domenicale

Legge omnibus: la Giunta provinciale voleva autorizzare i cantieri rumorosi anche nei giorni festivi. Grazie a un emendamento dei Verdi il passo è stato eliminato! Oggi si è riunita la 2 commissione legislativa del Consiglio provinciale per discut[...]
Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: peggioramento delle conoscenze della seconda lingua

Studio Kolipsi II: il peggioramento delle conoscenze della seconda lingua tra gli/le studenti non è un incidente di percorso, ma un difetto del sistema Sudtirolo. Le proposte verdi. L’analisi approfondita realizzata da Kolipsi mostra un risultat[...]
Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

Vaccini obbligatori: un gesto quanto meno precipitoso

In questi giorni in Alto Adige si discute sul provvedimento spropositato e sproporzionato del Governo che prevede 12 vaccini obbligatori con multe draconiane in caso di inadempimento. Noi Verdi sudtirolesi ci siamo sempre impegnati per la libertà di [...]
Lasciamo crescere l’erba

Lasciamo crescere l’erba

No all'uso di erbicidi a livello provinciale e comunale I Verdi presentano un disegno di legge e una proposta di mozione per limitare l’utilizzo di erbicidi che metteranno a disposizione di rappresentanti comunali. In alcuni casi si è arrivati ad[...]
Una piramide d’oro con la base d’argilla

Una piramide d’oro con la base d’argilla

Il nuovo disegno di legge sulla struttura dirigenziale dell’amministrazione provinciale punta sugli alti dirigenti. Questo a discapito di competenza ed equità sociale – e con indennità fino a 240.000 Euro! Il 18 maggio la giunta provinciale ha app[...]
Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

Migranti, sull’integrazione la Giunta provinciale fa populismo

La Giunta provinciale ha annunciato un giro di vite sui sussidi “aggiuntivi”, che andranno d’ora in poi riservati solo a chi “mostra volontà di integrazione”. L’annuncio si riferisce all’articolo 18 della legge Omnibus n. 125/2017 che verrà discusso [...]
La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

La legge elettorale va in aula: migliorarla è possibile!

Questa settimana il Consiglio provinciale si occupa della legge elettorale SVP per le elezioni provinciali. Già in commissione legislativa noi Verdi abbiamo sottolineato le gravi mancanze del disegno di legge. Dopo un lungo, ma costruttivo lavoro, an[...]
DAI COMUNI
Appuntamenti
26/05/2017
27/05/2017
09/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)
10/06/2017
  • 2. Alpenraumtagung

    ven, ore 00:00-23:59
    Propstei in St. Gerold (Biosphärenpark Gr. Walsertal in Vorarlberg)