Cattive notizie per il clima!

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

autobahn-stauProprio nei giorni in cui a Parigi ci si gioca forse l’ultima possibilità (globale) per limitare il riscaldamento della Terra, ci raggiungono due brutte notizie (locali).

Per prima cosa, a quanto pare, il nostro assessore alla mobilità Mussner ha dichiarato di essere contrario al Divieto di transito settoriale, che invece viene promosso e sostenuto con convinzione dal governo tirolese e che dovrebbe seguire il limite dei 100 km/h. Due provvedimenti questi che devono essere visti in combinazione e che solo così trovano l’appoggio della popolazione (si veda Tiroler Tageszeitung, 20/11/15). Con questo atteggiamento contrario la Giunta contraddice implicitamente tutte le belle dichiarazioni a favore del clima, della sostenibilità, del risparmio energetico, della verità dei costi. Ricordiamo che il traffico è responsabile di un buon terzo del bilancio climatico e che nella nostra Provincia le emissioni di CO2 e l’inquinamento di ossido di azoto derivano in gran parte dall’autostrada del Brennero.

Veniamo poi a sapere che l’Austria ha deciso di ridurre il pedaggio per i tir sul tratto austriaco dell’autostrada del Brennero. E questo per adeguarsi alla direttiva europea sui pedaggi. Noi temiamo soprattutto che con questo provvedimento si rafforzi ancora di più l’effetto calamita verso il tratto autostradale Verona-Monaco. Infatti, se il pedaggio in Italia non viene aumentato e in Austria i prezzi del carburante continuano e essere così bassi, la tratta del Brennero costerà sempre meno rispetto a quella attraverso il Gottardo e attrarrà sempre più traffico.

La nostra richiesta può essere solo una: dobbiamo aumentare il pedaggio sulla tratta italiana (l’Italia è addirittura SOTTO i limiti stabiliti dalla direttiva sopraccitata!), per non rendere l’Autobrennero ancora più attrattiva. Questo significa fare politica dei trasporti! e ci aspettiamo che la nostra Giunta si attivi in questo senso.

Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba – Cons. prov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l'oggi

60 anni da Castel Firmiano: contraddizioni di una manifestazione - e cosa ci dicono per l’oggi Il 17/11/1957 a Castel Firmiano resta una data di riferimento per l’Alto Adige. Circa 35.000 persone, donne e uomini, espressero con la loro presenza e [...]
Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Vecchia Ferrovia delle Val di Fiemme: riconosciamo e rendiamo visibile la verità storica

Mozione: Consiglio Regionale La ferrovia della Val di Fiemme (in tedesco Fleimstalbahn) era una ferrovia a scartamento ridotto, costruita dal Genio militare austriaco all’inizio del ‘900 che congiungeva la ferrovia del Brennero da Ora a Predazzo[...]
L’università trilingue merita il patentino

L’università trilingue merita il patentino

  In occasione del 40° compleanno dell’esame di bilinguismo, il Gruppo Verde in Consiglio provinciale ha presentato questa mozione. Ci sembra paradossale che chi frequenta una scuola superiore in italiano e una università in Germania, o v[...]
I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

I Verdi parlano di etichette, i Freiheitlichen capiscono “no alla carne”.

In fondo si tratta di una cosa molto semplice: pubblicare nei menù delle mense pubbliche (di scuole, case di riposo, ospedali, asili) la provenienza della carne offerta nei piatti. Perché è importante? Solo una piccolissima parte della carne che arri[...]
Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: la pista non deve essere allungata

Aeroporto: Kompatscher promette che “la pista non sarà allungata”. Bene! E allora perché non fissare questo impegno nel piano urbanistico di Laives? La maggioranza SVP-PD ha oggi votato contro la mozione dei Verdi che chiedeva di eliminare dal p[...]
Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Morte del piccolo Adan: ancora nessuna chiarezza

Sulla morte del piccolo Adan l’assessora si nasconde dietro un muro di burocratico silenzio. Con una interrogazione del Gruppo verde la TRAGICA vicenda del profugo curdo irakeno è arrivata per la prima volta in Consiglio provinciale. Dall’assessora [...]
Oggi il Parlamento europeo vota
Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

Consultazioni in Veneto e Lombardia: forte segnale democratico, risultato ambiguo

La consultazione popolare sull’autonomia in Veneto e Lombardia si è conclusa con una notevole partecipazione popolare, rispettivamente del 60% e del 39%. Un risultato, impressionante per il Veneto e considerevole per la Lombardia, che dà adito a inte[...]