Aeroporto: Kompatscher non usi lo Stato come minaccia

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

San Giacomo passerà alla Provincia. Roma ha già deciso. Il Landeshauptmann si batta per ottenere il massimo delle competenze!

flughafen terminalCi risiamo. Questa mattina il Presidente Kompatscher ha dichiarato a Rai Südtirol che se il 12 giugno vincerà il NO all’aeroporto, lo scalo tornerà allo stato e la Provincia perderà ogni controllo. Kompatscher per primo sa che questo non è vero.

Lo abbiamo detto più volte, e la stessa Giunta provinciale l’ha confermato rispondendo alla nostra interrogazione n. 1868/16 (vedi allegato), ma forse è utile ripeterlo: l’aeroporto sta passando, in ogni caso, alla Provincia.

Il 2 gennaio 2016 è entrato in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica n. 201 sul ”Piano nazionale aeroporti” che stabilisce che: “Gli aeroporti di interesse regionale o locale sono trasferiti alle Regioni. Per Ie Regioni a statuto speciale e Ie Province autonome, il trasferimento è attuato in conformità alle previsioni degli Statuti speciali e delle relative norme di attuazione”.

Quindi: Roma non è più interessata a un aeroporto come quello di Bolzano e ha già deciso di trasferirlo alla Provincia, che dunque non ne perderà mai più il controllo. Se vincerà il no, la Giunta provinciale avrà tutto il potere necessario per rispettare la volontà popolare, per esempio declassando l’aeroporto e poi lanciando un concorso internazionale di idee per decidere come riutilizzare aree ed edifici.

È curioso che, invece di festeggiare questo trasferimento come un’altra conquista dell’autonomia, i favorevoli all’ampliamento dell’aeroporto usino lo spettro dello Stato (o dei privati: vogliamo proprio vedere chi vorrà investire i propri soldi in un aeroporto in deficit permanente, Air Alps docet!) come ricatto contro il libero voto dei cittadini e delle cittadine.

Ora il Presidente Kompatscher deve aprire aprire una trattativa serrata con Roma per ottenere il massimo delle competenze con la necessaria norma di attuazione dello Statuto.

La vittoria del NO non consegna l’aeroporto allo Stato, o ai privati, ma lo restituisce alla provincia e sopratutto alla volontà popolare.
Bolzano, 20.04.2016

Cons. Prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hans Heiss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

Iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA: Raccolta firme prolungata!

IMPORTANTE!!! Raccolta firme prolungata! Affrettati a FIRMARE le due iniziative popolari per la DEMOCRAZIA DIRETTA fino al 18 agosto! Il numero di firme necessario non è ancora raggiunto, per cui la scadenza è stata posticipata. Informazioni e mat[...]
Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Pausa sudtirolese per Cem Özdemir – con intermezzo Verde

Anche i candidati e le candidate alle elezioni del Bundestag si prendono una pausa estiva. Accanto alle altre personalità di spicco della politica tedesca, anche Cem Özdemir, uno dei candidati di punta dei Verdi alle prossime elezioni del Bundestag, [...]
Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Orientamento eco-sociale per i prossimi appuntamenti elettorali. Seminario estivo dei Verdi a Montagna

Le elezioni provinciali 2018 si avvicinano in fretta. E proprio a questo tema noi Verdi Grüne Vërc abbiamo dedicato la nostra tradizionale clausura estiva che ha avuto luogo il 5 agosto sull’assolato Elsenhof a Montagna. In primo piano: un bilancio d[...]
Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Risparmio con il passaggio a Microsoft?

Per i Verdi sarà tutto a discapito di democrazia e innovazione. Il direttore generale della SIAG Stefan Gasslitter ha spiegato in questi giorni che il passaggio del sistema informatico dell’amministrazione pubblica a Microsoft è stato voluto, tra le[...]
Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Le scuole materne „tedesche“ e le contraddizioni della politica scolastica in Alto Adige

Il dibattito sulle iscrizioni di bambini e bambine „non-tedeschi/e“ nelle scuole materne tedesche apre svariate questioni tipiche della politica scolastica sudtirolese degli ultimi decenni. Ora più che mai è evidente quanto la politica della separazi[...]
Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Disposizioni sull’assestamento di bilancio in Consiglio provinciale

Breve guida verde nella giungla di norme Nel corso della odierna conferenza stampa del Gruppo Verde, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba e Brigitte Foppa hanno commentato la legge sull'assestamento di bilancio che verrà discussa nella sessione di Cons[...]
È tempo di cambiare!

È tempo di cambiare!

Il sistema scolastico separato è agli sgoccioli Da molti anni noi Verdi ci impegniamo con decisione per un rinnovamento radicale del sistema scolastico sudtirolese, i cui obiettivi principali, in una provincia con più gruppi linguistici, dovrebbero [...]
Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Dove sono finite trasparenza e partecipazione?

Giunta provinciale: troppe decisioni fondamentali prese a colpi di “delibere fuori sacco”. La giunta Kompatscher si era presentata annunciando un nuovo stile, caratterizzato da trasparenza e partecipazione. Nel corso del tempo queste promesse sono[...]