DE IT
HomeComunicati stampaSe vuole essere verde e sociale, il bilancio dovrebbe partire da chi è più fragile

Se vuole essere verde e sociale, il bilancio dovrebbe partire da chi è più fragile

COMUNICATO STAMPA.

„Bello verde!“: così ci è venuto da pensare ascoltando il discorso di Arno Kompatscher al bilancio 2021. Il Presidente punta sulla sostenibilità, il “green deal”, la lotta al cambio climatico e alla parità di genere. Ottimo!
“Ne prendiamo atto con soddisfazione” commentano la consigliera e i consiglieri Verdi in Consiglio provinciale. Anche l’indicazione di principi e obiettivi generali hanno una loro importanza.

Tuttavia, le fredde cifre contenute nel bilancio provinciale parlano un’altra lingua. L’assessorato di gran lunga più debole finanziariamente è quello di Maria Kuenzer, che ha le competenze sulla tutela della natura e del paesaggio, sull’urbanistica e sulle belle arti. La somma a sua disposizione è un centesimo di quella assegnata a Widmann. Anche la cultura, già molto provata dagli effetti della pandemia, subisce un sensibile calo, insieme all’ambiente. E il sociale, fattore decisivo in questa fase di crisi e sempre al limite delle possibilità, si mantiene a fatica. Non a caso le persone e le associazioni che si occupano del sociale ci hanno ripetuto di continuo che proprio ora sul sociale non si deve assolutamente risparmiare!
Un bilancio della sostenibilità e della coesione sociale, come quello annunciato dal Presidente della Giunta, deve cominciare proprio da chi oggi è più fragile.
Invece, continuare a correre dietro a chi è più forte e grida di più, è proprio un’altra strada. Che non ci porterà fuori dalla crisi.

Cons. prov.
Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hanspeter Staffler

Qui sono a disposizione le Relazioni di minoranza sui DdLp 65/66 und 67 del consigliere Staffler (membro della 3a commissione legislativa)

Avatar

Author: Serena

Kommunikationsbeauftragte der Grüne Fraktion.

RELAZIONE DI MINORAN
Legge di bilancio 20
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO