HomeNewsL'area Terme torna al Comune di Merano

L'area Terme torna al Comune di Merano

HotelTermeMeranCancellata un’anomalia urbanistica: il Consiglio provinciale approva all’unanimità la proposta di legge del Gruppo Verde.
Non era mai successo nella storia del Consiglio provinciale, che una proposta di legge in materia di urbanistica avanzata dall’opposizione venisse approvata dal Consiglio provinciale: si tratta del disegno di legge n. 66/15 „Hotel Terme di Merano“ proposto dal Gruppo Verde.
Il disegno di legge prevede l’eliminazione dell’articolo 128bis della Legge Urbanistica che vincola l’intera area delle Terme di Merano come „zona per impianti pubblici sovracomunali“, quindi di competenza esclusiva della Provincia. Il 128 bis è il residuo di una infelice vicenda, quando la Provincia si era messa perfino a costruire e gestire un Hotel, quello delle Terme. Con pessimi risultati e un enorme spreco di denaro pubblico.
Adesso questa vicenda è finita con la cessione dell’hotel ai privati. Restava però una cosa da fare: restituire tutta l’area al Comune, che per la zona dell’hotel ha già pronta la variazione di destinazione d’uso in „zona per strutture turistiche“, predisposta e fortemente voluta dalla assessora all´urbanistica Madeleine Rohrer e dallo stesso sindaco Rösch.
Presupposto per concludere il cambio di destinazione: l’eliminazione dell’articolo 128bis e la restituzione della competenza al Comune. E’ quel che ha fatto oggi il Consiglio provinciale approvando la legge del Gruppo Verde. Alla legge è stato aggiunto un emendamento, che prevede la sua entrata in vigore a partire dal 1° febbraio 2017, al fine di lasciar concludere alcune procedure di autorizzazione ancora in corso.
Gruppo Verde in Consiglio provinciale.
Qui trovate la relazione accompagnatoria al disegno di legge 66/15

Da ora in mensa più
It's rainin&#03
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.