HomeLavoro consiliareInterrogazioniIl Veneto chiede un tunnel sotto il Sella, la Provincia che ne pensa?

Il Veneto chiede un tunnel sotto il Sella, la Provincia che ne pensa?

INTERROGAZIONE.

Mercoledì 2 dicembre sui quotidiani del Veneto è uscita la dettagliata descrizione del “PRRR”, che non è un’onomatopeica pernacchia, ma che rischia di diventarlo. Il PRRR è il “Piano Regionale per la Ripresa e la Resilienza della Regione Veneto” e contiene la lista delle opere chieste dalla regione a noi confinante all’interno dei finanziamenti del “Recovery Fund”. In tutto il Veneto chiede un finanziamento di 24,9 miliardi per una lista di 155 progetti elencati in 460 pagine, approvati con delibera regionale lo scorso 17 novembre e spedita al governo italiano. Nel macrosettore “Infrastrutture” compare la richiesta di 100 milioni di euro per finanziare “la galleria sotto il massiccio del Sella”. Non è la prima volta che a qualcuno viene in mente l’idea di “spianare” il Sella bucandolo alla base, anche nella nostra Ladinia era circolata l’idea di una serie di gallerie per mettere in comunicazione le diverse valli, quindi forse è arrivata l’ora di fare chiarezza. Prima che il progetto del Veneto riceva il richiesto finanziamento. La stessa stampa veneta dà infatti notizia del fatto che la lista delle opere, pur ufficialmente approvata dalla Regione, non è stata ancora spedita a Roma perché si vuole raggiungere una intesa sul complesso del “Recovery Fund” all’interno della Conferenza delle Regioni e province autonome. Quindi l’Alto Adige può far valere la sua posizione, a patto che una posizione ce l’abbia.

Tutto ciò considerato, si chiede alla Giunta provinciale:

  1. La Giunta provinciale è informata del progetto di “galleria sotto il massiccio del Sella” inserito dal Veneto nelle proprie richieste di finanziamento nell’ambito del “Recovery Fund”? Se sì, in che cosa consiste esattamente il progetto?
  2. Se no, almeno ha saputo la Giunta della citata richiesta di finanziamento della Regione Veneto, magari in sede di Conferenza delle regioni, o per altre vie?
  3. Comunque sia lo stato delle conoscenze della Giunta provinciale, ha intenzione la Giunta stessa di mettersi in contatto col Presidente del Veneto Zaia, o con l’assessore regionale competente, per chiedere una informazione completa e approfondita in materia e avanzare la richiesta che per un’opera del genere sia obbligatoria l’intesa con la Provincia autonoma di Bolzano (e quella di Trento)?
  4. Intanto, intende la Giunta provinciale chiedere ufficialmente al Veneto di stralciare quest’opera non concordata e la collegata richiesta di finanziamento dall’elenco dei progetti del Veneto per il “Recovery Fund”? Se sì, entro quando prima che la lista venga depositata va Roma?
  5. La Giunta provinciale ha una posizione sul citato progetto? Se sì, qual è? Se no, quali passi intende compiere ed entro quando per elaborare una propria posizione?
  6. All’interno della Conferenza delle Regioni e province autonome è stato affrontato il tema dei progetti per il “Recovery Fund”? Se sì, a che punto è il confronto? Se no, questo confronto ci sarà e quando?
  7. Poiché anche nelle nostre valli ladine circola da tempo l’idea di un sistema di gallerie sotto o intorno al Sella per collegare le diverse valli, è stato fatto qualche passo concreto per concretizzare questa proposta? Se sì, quale e a che punto siamo?
  8. In merito alle ipotesi di gallerie di collegamento tra le valli ladine, a Giunta provinciale ha una propria posizione in merito? La ritiene un’idea da scartare o invece da considerare? Se la ritiene da considerare, per quali ragioni?

Bolzano, 5 dicembre 2020

Cons. prov.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hanspeter Staffler

 

Qui potete scaricare la risposta della giunta.

Avatar

Author: Heidi

Comunità comprensor
Tracciamento e quara
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO