HomeComunicati stampaConchita, chapeau!

Conchita, chapeau!

ConchitaWurstIl potere di gay e lesbiche: il trionfo di Conchita Wurst all’Eurovision Song Contest è una vittoria della cantante, del suo Paese e dell’Europa.
La vittoria di Conchita Wurst allo “Eurovision Song Contest” non è solo il trionfo di una cantante eccezionale con la splendida ballata “Rise like a phoenix”, ma anche un segnale forte di tolleranza, diversità e umorismo. Che una cantante gay riesca a vincere le selezioni nazionali e a raggiungere punteggi altissimi in quasi tutti gli stati europei è un segnale forte non solo per il settore dell’intrattenimento culturale, , ma anche per un’Europa aperta. L’appello accorato e per nulla forzato della cantante per i diritti di gay e lesbiche mostra chiaramente quale valenza politica possano assumere la cultura e l’intrattenimento.
Il fatto che sia la ORF che la Repubblica Austriaca, primo fra tutti il Presidente Fischer, si siano schierati in modo così chiaro perla cantante, onora anche lei. Conchita Wurst ci ha dato una bella lezione su come si possano unire glamour, eleganza e impegno civile e sociale e su come si possano rivendicare in maniera credibile i diritti delle minoranze sessuali: Chapeau!
Hans Heiss
Brigitte Foppa
Riccardo Dello Sbarba
Bozen, 12. maggio 2014

BBT: nocivo per la s
Riccardo racconta
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.