HomeLavoro consiliareCollegamento delle aree sciistiche di Vallelunga e Kaunertal: un “no” definitivo per fare chiarezza e salvaguardare il paesaggio

Collegamento delle aree sciistiche di Vallelunga e Kaunertal: un “no” definitivo per fare chiarezza e salvaguardare il paesaggio

MOZIONE

La questione inerente al progetto di collegamento sciistico tra Vallelunga nell’alta Val Venosta e l’area della Kaunertal in Tirolo è da tempo in attesa di una soluzione. Si tratta di un progetto transfontaliero che mira a collegare gli impianti di risalita da realizzare tra Vallelunga, una zona incontaminata, e la Kaunertal tirolese, quest’ultima invece già sfruttata intensamente a scopo turistico.

Parte della popolazione di Vallelunga spera che il nuovo collegamento crei posti di lavoro a livello locale; nella Kaunertal si punta invece a un ampliamento della già importante area sciistica. Ai fini di una valutazione, la provincia di Bolzano deve considerare da un lato i vantaggi derivanti da nuovi posti di lavoro in ambito turistico e la conseguente valorizzazione di questa valle economicamente debole, dall’altro l’impatto di un ampio sviluppo dell’area compresa tra la Val di Melago e il passo Karlesjoch, un territorio ancora incontaminato e di rara bellezza naturalistica. L’incontaminata valle laterale è anche sede di habitat naturali ancora del tutto intatti, ma purtroppo ai gestori poco importa della biosfera.

Questi ultimi fanno leva sul fatto che in linea di principio, dal punto di vista normativo, non è possibile destinare nuove aree sciistiche, ma che è invece senz’altro possibile ampliare e collegare quelle esistenti.

A Vallelunga, non ancora sfruttata a fini sciistici, i gestori usano come espediente una vecchia sciovia chiusa ormai da decenni. La sua esistenza virtuale nel piano di sviluppo urbanistico (in realtà
non ne rimangono che i piloni) consente di individuare un tracciato da Vallelunga in direzione del Tirolo e di prospettare il collegamento desiderato. Tuttavia, in un primo progetto il tracciato sul versante della provincia di Bolzano prevedeva di intervenire su pendii già a rischio erosione, con grave danno per le risorse naturali.

Questo progetto di ampie dimensioni, presentato nel 2016, è stato respinto con fermezza il 16-2-2017 anche dal Comitato ambientale, per il quale la problematica di fondo del progetto è che, a dispetto della sua apparente natura di “intervento integrativo”, esso ha invece un impatto considerevole.

Tuttavia, nonostante questa prima bocciatura, il gestore non ha desistito e ha elaborato una variante del progetto migliorata dal punto di vista ecologico e paesaggistico.

Purtroppo con ciò il problema di fondo non è stato eliminato, poiché gli interventi restano fondamentalmente non sostenibili dal punto di vista ecologico e paesaggistico.

Nel 2017 la Giunta provinciale ha preso una decisione in merito alla fusione delle due stazioni sciistiche di Kaunertal e Vallelunga respingendo il progetto presentato all’epoca. A causa di ostacoli giuridici, nella primavera del 2018 la Giunta provinciale ha revocato la deliberazione n. 1423/2017. Il progetto ha quindi dovuto essere nuovamente trattato dal Comitato ambientale e da una “commissione socio-economica” (composta da tre esperti in materia di socioeconomia e mobilità).

In una risposta all’interrogazione del gruppo consiliare dei Verdi, l’assessora provinciale Hochgruber Kuenzer afferma che sia il Comitato ambientale sia la “commissione socio-economica” hanno espresso un parere negativo in merito al progetto.

Tuttavia, sempre a detta dell’assessora, la cosiddetta “commissione socio-economica” dovrà occuparsi nuovamente del caso, poiché su uno dei tre componenti grava il sospetto di incompatibilità.

Per questo motivo permane un’incertezza residua su ciò che ne sarà del collegamento sciistico.

Pertanto il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano incarica la Giunta provinciale

  1. di esprimere chiaramente la propria contrarietà al collegamento sciistico Vallelunga-Kaunertal, conformemente al parere negativo (n. 23/2018) del Comitato ambientale;
  2. di respingere definitivamente il progetto in questione.

Bozen, 24.04.2019

Landtagsabgeordnete

Brigitte Foppa

Riccardo Dello Sbarba

Hanspeter Staffler

Moto sui passi dolom
Vendita delle quote
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.