Home2018giugno

INTERROGAZIONE

La proposta di Salvini per il censimento di persone Sinti e Rom: chi dovrebbe effettuarlo?

Nel suo costante tentativo di polarizzare la cittadinanza, il Ministro degli interni ha proposto di fare un censimento di Rom e Sinti residenti in Italia secondo numero e nazionalità, e nel caso di mancata cittadinanza italiana di rimandarli nel Paese d’origine. Questo provvedimento nella migliore tradizione razzista sembra essere solo uno dei tanti passi verso la discriminazione della società italiana secondo diverse linee di demarcazione: cittadinanza, colore della pelle, background migratorio o appartenenza religiosa. Poiché nella nostra Provincia eventualmente potrebbe essere l’Istituto provinciale di statistica, secondo quanto sancito dall’art. 9 della legge 12/1996, a effettuare tali rilevamenti, sarebbe bene trovare le misure adeguate e nel rispetto dell‘Autonomia per evitare questo tipo di censimenti e tenercene ben distanti.

Pertanto poniamo le seguenti domande alla Giunta provinciale:

Chi dovrebbe effettuare un eventuale censimento dei gruppi Sinti e Rom in Provincia di Bolzano?
La Provincia di Bolzano, secondo quanto previsto dall’Autonomia, può reclamare le sue competenze primarie e rifiutarsi di procedere con l’esecuzione di tale censimento?
Bolzano, Bozen, 19. Juni 2018

Hans Heiss
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa

Grazie a Felix von Wohlgemuth per il suo commento online e per la sua lettera pubblicata sul „Dolomiten“ (22. giugno 2018, p. 8).

L´assemblea provinciale dei Verdi ha approvato la lista per le elezioni provinciali, che oltre alla tradizionale impronta ecologista aggiunge una forte anima sociale attenta ai diritti e al lavoro.

Garantire il pluralismo democratico, partire dal cuore ambientaista per garantire il diritto a un buon lavoro e alla giustizia sociale. Questo é il compito che i Verdi si sono dati per le prossime elezioni provinciali. A questo scopo sono riusciti a coinvolgere un bel gruppo di persone, che possono rapporesentare questi obbiettivi in modo credibile attraverso la loro biografia, la loro professionalistá e il loro impegno.

Ecco la lista approvata oggi dall´assemblea provinciale:

  1. Brigitte Foppa, 49, consigliera provinciale e co-portavoce dei Verdi, Montagna
  2. Riccardo Dello Sbarba, 63, consigliere e capogruppo in Consiglio provinciale, Bolzano
  3. Hanspeter Staffler, 52, direttore generale della Provincia, Malles
  4. Cornelia Brugger, 52, insegnante di scuola materna, consigliera comunale Brunico
  5. Tobias (Tobe) Planer, 43, co-portavoce dei Verdi e capogruppo in Consiglio comunale, Bolzano
  6. Markus Frei, 46, educatore, capogruppo consiglio comunale, Bressanone
  7. Chiara Rabini, 47, consigliera comunale incaricata per le questioni della migrazione, Bolzano
  8. Stefan Perini, 46, Direttore dell´Istituto promozione lavoratori, Chiusa, (indipendente)
  9. Evelyn Fink, Verdines, 24
  10. Michael Keitsch, Bolzano, 25
  11. Judith Kienzl, Renon, 34
  12. Olivia Kieser, Merano, 30
  13. Hannah Lazzaretti, Merano, 21
  14. Bertrand Risé, Renon, 25
  15. Benjamin Stötter, Vizze/Vipiteno, 33
  16. Pascal Vullo, Bolzano, 31
  17. Patrizia Gozzi, Bolzano, 52, insegnante di educazione fisica
  18. Corinna Lorenzi, 45, Bolzano, insegnante e vicepresidente consiglio di quartiere Europa-Novacella
  19. Brigitte Mair, 50, consigliera comunale Fié
  20. Luis Pardeller, 65, Rodengo, Funzionario di banca in pensione
  21. Eva Cäcilia Pixner, 50, Lana, Direttrice dell´ufficio vigilanza finanziaria della Provincia
  22. Renzo Rampazzo, 63, Soprabolzano, sindacalista
  23. Klaudia Resch, 49, Merano, manager
  24. Silvia Rier, 63, Castelrotto, impreditrice turistica
  25. Andreas Rossi, 61, Merano, vice sindaco
  26. Uli Spitaler, 45, Bozen, funzionaria provinciale e consigliera di quartiere Bolzano-centro
  27. Andrea Tomasi, 42, Leives, Coordinatore Casa Famiglia della Comunità Murialdo di Laives
  28. Felix von Wohlgemuth, 38, avvocato e consigliere comunale a Appiano.

Il resto della lista verrá nominato nella assemblea provinciale prevista per il 1 settembre prossimo.

Grazie al comitato dei/delle garanti che ha composto la lista: Karl Tragust, Hans Heiss, Erica Fassa, Tila, Mair, Patrizia Trincanato, Maria Laura Lorenzini.