HomeComunicati stampaPaesaggio in pericolo – Interessi delle lobby sotto tutela

Paesaggio in pericolo – Interessi delle lobby sotto tutela

Un primo commento sulla nuova legge urbanistica
Politica degli annunci e strategia della zebra: questi i principali punti critici sottolineati dai Verdi alla presentazione della nuova legge urbanistica „territorio e paesaggio“. Il processo che ha portato alla legge è stato in definitiva meno partecipato rispetto a quanto sperato e annunciato dalla Giunta. „Non ho mai visto una legge più annunciata di questa – sottolinea Dello Sbarba nel suo intervento, durante il quale critica accanto ai problemi procedurali anche la sparizione dei beni comuni dal disegno di legge.
Anche Brigitte Foppa è perplessa riguardo le modalità di lavoro della Giunta. “Da marzo stiamo sudando su versioni sempre nuove con cui è diventato sempre più difficile confrontarsi seriamente”. Con un esempio molto mirato definisce questo metodo come la “tattica della zebra: con tutte quelle strisce le zanzare non sanno più bene dove andare a pungere”.
Nei contenuti natura e paesaggio sono stati indeboliti. “Mentre nella prima bozza c’erano molti articoli che legavano paesaggio e protezione della natura alla legge, ora ne troviamo solo due” così Brigitte Foppa. “L’economia e l’agricoltura sono le grandi vincitrici, lo si vede anche nella composizione delle commissioni e e dei comitati”. I consiglieri Verdi rilevano inoltre un’altra criticità nel ruolo dei comuni: “Anche se siamo da sempre sostenitori dell’autonomia dei Comuni, proprio in ambito urbanistico e della pianificazione territoriale i conflitti d’interesse a livello comunale sono facilmente prevedibili. Con la tutela del paesaggio ci si rende meno amati piuttosto che con le concessioni edilizie. Abbiamo bisogno di controlli più trasparenti, in modo che la natura e i più deboli non vengano sopraffatti”.

Paesaggio in pericol
Mozione: Ius soli -
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.