HomeNewsMantenimento dei piccoli punti nascita

Mantenimento dei piccoli punti nascita

Il presidente Kompatscher dovrebbe spiegare il valore degli ospedali più piccoli, che non raggiungono la soglia dei 500 parti, non solo alla Ministra, ma anche alla propria amministrazione sanitaria. 
visita OSP vipiteno (1)Che il Presidente Arno Kompatscher abbia intenzione di dimostrare la qualità dei piccoli punti nascita del Sudtirolo e quindi la necessità del loro mantenimento è sicuramente degno di lode. È noto a tutte e tutti che i tre ospedali più piccoli, che eccetto S.Candido mancano di poco la soglia die 500 parti, svolgono un lavoro eccellente e questo dato di fatto deve essere comunicato anche alla Ministra competente.
Se si riesce a dimostrare che gli standard attuali relativi a tecnologia e sicurezza hanno dato ottimi risultati, anche la Ministra Lorenzini dovrà concedere nuovi margini di manovra.
Ma è altrettanto certo che il Presidente dovrà utilizzare la stessa capacità di persuasione e forza argomentativa, che sfodererà all‘incontro con la Ministra, anche con la direzione sanitaria centrale di Bolzano. In questi uffici impera il più grande scetticismo nei confronti di una soluzione che non segua pedissequamente le direttive della Conferenza Stato-Regioni, e che invece garantisca quegli standard di sicurezza dimostratisi validi in Europa nei punti nascita più piccoli.
Anche se adesso si cerca di dare la colpa a „Roma, matrigna cattiva“, non bisogna dimenticare che è proprio tra gli esperti interpellati dalla Giunta che bisogna cercare le resistenze più forti, come abbiamo potuto constatare chiaramente durante l‘audizione sulla riforma sanitaria. Ed è poprio lì che si troverà anche la soluzione del problema.
Bolzano, 20.02.2015
Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba

TAGS:
Dividere costa!
Primarie per Bolzano
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.