HomeComunicati stampaL’orto fa bene

L’orto fa bene

Questo il motto di un incontro-dialogo che si è svolto sabato, 5 novembre al Centro cure palliative Martinsbrunn a Merano.

klanggarten-martinsbrunnDa tempo il Gruppo Verde in Consiglio Provinciale si occupa del significato ecologico degli orti con diverse azioni politiche. Ma Orti e giardini non sono solo luoghi della sostenibilità e pezzi di terra in cui si coltivano piante, ortaggi e fiori, ma veri e propri luoghi di benessere e terapia. Tutti e tutte, giovani e anziani, persone sane e ammalate, disagiate o meno possono trarne vantaggio. Anche la politica deve tenerne conto e creare le condizioni adeguate. Con questo obbiettivo il Gruppo di lavoro Social&Green ha organizzto, insieme al Gruppo Verde in Consiglio provinciale, un evento-dialogo.
Oltre alle informazioni sulla pratica dell’orto a scopo terapeutico e la presentazione di progetti d’avanguardia che esistono in Alto Adige, è stato formulato anche un elenco dettagliato di proposte rivolte alla politica. Il tema degli orti nel settore sociale ha una grande rilevanza, anche se è ancora percepito come “nuovo”.
Gli orti in situazioni come case di cura o ospedali rendono possibile una maggiore permeabilità tra la struttura e la società, una maggiore autodeterminazione dei e delle ospiti nel percorso di recupero e, infine, accrescono la qualità della vita e regalano esperienze meravigliose anche a chi è arrivato alla fine della propria vita.
Per questi motivi sarebbe indispensabile che ogni struttura sociale e sanitaria fosse dotata di un orto e/o aree verdi. Per rendere possibile questo servono i necessari presupposti urbanistici. Devono essere sostenute le associazioni che lavorano già oggi con progetti innovativi di orti terapeutici, devono essere riconosciuti i profili professionali legati a questa metodologia e devono essere creati percorsi di formazione adeguati.
Il gruppo Verde presenterà presto in Consiglio provinciale le proprie proposte su questi punti nella consapevolezza che gli orti fanno bene e che la società ne ha sempre più bisogno.
Relatrici e relatori:
Perché il nostro benessere ha bisogno di un orto? – Edith Verginer, ortoterapeuta
L’effetto benefico di musica, suoni e colori sui pazienti nel Giardino dei Suoni –  Andrea Gabis, Martinsbrunn, Merano
Il giardino dei sensi nella Residenza di cura e per anziani a Laces – Iris Cagalli, direttrice
Un orto per il reinserimento nel Centro di training professionale – Robert Erb, Comunità comprensoriale Burgraviato
Un giardino per la musica sopra il reparto di Oncologia a Bolzano –  Gruppo TERRAE
Moderazione: Katharina Ehrlacher – Blufink
foppa-tragust garten-onkologie
Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba, Hans Heiss – Gruppo Verde in Consiglio Provinciale
Karl Tragust – portavoce Social&Green

Mutilazioni genitali
La vittoria di Trump
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.