HomeComunicati stampaGuerra psicologica contro i promotori del referendum a Malles

Guerra psicologica contro i promotori del referendum a Malles

I Verdi protestano contro i tentativi di intimidazione

source: hollawint.com

source: hollawint.com


Il comitato di promozione per il referendum „Malles comune libero da pesticidi“, insieme alle cittadine e ai cittadini di Malles si sta preparando al referendum comunale che si terrà nelle prossime settimane. La decisione per un comune libero da pesticidi per il quale il comitato si batte da molto tempo, superando critiche e ostacoli di tutti i tipi, è quindi alle porte.

Ora al portavoce del comitato così come al Comune di Malles e alla commissione comunale per il referendum è stato recapitato, dal gruppo contrario al referendum, una citazione in cui si mette in dubbio la legittimità del referendum ed i ragionamenti che lo animano, con tono aggressivo e rasente il colpo basso.
Questa citazione, emessa all’ultimo minuto, ovviamente è anche la prova della necessità del referendum stesso e di come i promotori avessero ragione a continuare sulla loro strada di imperturbabilità democratica, che costituisce una pietra miliare dell’impegno civile e della partecipazione dei cittadini in Alto Adige.
Va comunque notato come questo fallo tattico in chiusura della campagna referendaria sia anche segno della paura di chi teme di perdere, visto la larga accettanza che il referendum „rischia“ di trovare nella popolazione di Malles.
Sappiamo però che i promotori e le promotrici del referendum non si faranno intimidire – anche perché sanno di avere dalla loro parte non solo la ragione ma anche il sostegno di molte persone che difendono un Alto Adige-Südtirol sostenibile e democratico.
Bolzan, 11 agosto 2014
Brigitte Foppa, Hans Heiss, Riccardo Dello Sbarba
 

Brigitte, Hans, Ricc
Referendum a Malles
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.