HomeComunicati stampaConvenzione per l'autonomia: indegna conclusione

Convenzione per l'autonomia: indegna conclusione

Il 22 settembre la Convenzione per l’autonomia verrà chiusa con una presentazione in sordina, un’indegna conclusione per un processo di partecipazione.

Il collegio dei capigruppo in Consiglio provinciale ha deciso stamattina a maggioranza, su proposta dell’Ufficio di Presidenza, di concludere il processo della Convenzione sull’autonomia con una semplice e breve presentazione tecnica da parte dell’Eurac che si terrà venerdì 22 settembre nel pomeriggio. Le modalità e l’orario della presentazione (un venerdì pomeriggio!) sembrano scelti a posta per mettere la sordina all’avvenimento che dovrebbe concludere un processo partecipativo che ha visto coinvolte centinaia di persone in tutta la provincia con open spaces, incontri e poi i lavori del “Forum dei 100” e della Convenzione dei 33”.
Una conclusione dignitosa di un simile processo avrebbe voluto invece che almeno le persone che hanno redatto i documenti finali (le persone delegate dagli 8 gruppi di lavoro del Forum dei 100 e le persone firmatarie del documento di maggioranza e delle relazioni di minoranza) avessero la possibilità di presentarli al Consiglio provinciale, che poi ne avrebbe fatto oggetto di una prima discussione.
Questa modalità era prevista del resto dalla mozione n. 730/17 approvata dal Consiglio provinciale nel febbraio 2017 (con 21 sì, 12 astensioni e nessun contrario). Il gruppo Verde ha chiesto nel collegio dei capigruppo che a tale mozione fosse data attuazione, ma la maggioranza ha respinto questa proposta.
La presentazione che avverrà il 22 settembre in Consiglio provinciale, “tecnica” e senza dibattito, è dunque una conclusione non degna di un processo di partecipazione, è uno schiaffo in faccia alle centinaia di cittadine e cittadine che vi hanno partecipato, comprese le persone che hanno lavorato nel forum dei 100 e nella Convenzione dei 33, e viola quanto già deciso dallo stesso Consiglio provinciale con la mozione citata.
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa
Hans Heiss
Bolzano, 29/8/2017

L’archivista e sto
I mercoledì del sil
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.