HomeComunicati stampaLetta a Bolzano: l'accordo deve essere concordato con i partiti autonomisti

Letta a Bolzano: l'accordo deve essere concordato con i partiti autonomisti

Il_nuovo_Statuto_di_Autonomia.340x340-75Nessun assolo dell’SVP con in governo Letta: l’annunciato “accordo di Bolzano“ deve essere concordato con i partiti autonomisti.

Nel corso dell’incontro del 1 agosto tenutosi a Roma tra i dirigenti SVP e il ministro Delrio sono state poste le basi per l’incontro tra Durnwalder e Letta preannunciato per oggi 5 agosto a Bolzano. In questa occasione si dovrebbe concretizzare sul piano istituzionale l’accordo tra il governo e la provincia di Bolzano soprattutto per quanto riguarda il patto di stabilità e per concordare delle sicure regole di finanziamento anche in riferimento all’IMU e alla TARES

Ripetiamo con il presente comunicato che sarebbe contro lo spirito dell’autonomia se il presidente Durnwalder e i dirigenti della SVP, proseguendo l’esempio dell’“Accordo di Milano“ del novembre 2009, elaborassero nuove regole in segreto per poi presentarle alla pubblica opinione come cosa ormai fatta. Già nell’incontro del primo agosto sulla toponomastica nessun altro esponente politico sudtirolese presente a Roma al di fuori dell’SVP (Florian Kronbichler o Francesco Palermo) è stato coinvolto nella discussione, così che non sono state fatte presenti altre posizioni se non quelle del partito di governo provinciale.

Sarebbe un errore stipulare un accordo così importante, che potrebbe comprendere anche la ridiscussione delle competenze anche in ambito urbanistico e commerciale, esclusivamente a livello governativo tra Roma e Bolzano. Non sarebbe abbastanza solido.

Lo stile dell’era Durnwalder, caratterizzato da segreti e colpi di mano, deve lasciare spazio a una nuova linea di collaborazione e trasparenza, sulla cui base Arno Kompatscher, se vuole rappresentare davvero qualche cosa di nuovo, deve dimostrare la propria credibilità.

Noi Verdi chiediamo di nuovo di essere informati sulle trattative e di avere la possibilità di esprimere la nostra opinione al Presidente Letta, per poter contribuire in maniera costruttiva a questa fase così importante della nostra autonomia.

Hans Heiss
Riccardo Dello Sbarba
Brigitte Foppa

Bolzano, 5 agosto 2013

 

 

La vecia ferovia –
Propaganda nelle pri
NON CI SONO COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

* Die Checkbox für die Zustimmung zur Speicherung ist nach DSGVO zwingend.

Ich stimme zu.